Home / Sport news / Giada Rossi protagonista di un docu-film

Giada Rossi protagonista di un docu-film

Realizzato nell'ambito del progetto TennistavolOltre, venerdì 26, alle 20.45, sarà presentato al Castello di Zoppola

Giada Rossi protagonista di un docu-film

La vita l’ha messa alla prova e lei ha risposto con tutto il coraggio e la forza di carattere di cui è capace, trasformandosi da talento emergente della pallavolo nazionale a stella di prima grandezza del tennistavolo in carrozzina internazionale. Giada Rossi a 11 anni dall’incidente che le ha cambiato l’esistenza è la dimostrazione che non esista ostacolo che possa impedire di raggiungere un obiettivo, per quanto ambizioso sia, quando lo si desideri e lo si persegua con tenacia assoluta.

Giada ha continuato a studiare, ha conseguito il diploma e si è iscritta all’Università. Sul fronte sportivo ha votato la sua vita al tennistavolo, si allena tutti i giorni per migliorare al Centro Federale di Verona ed è sempre disposta, in veste di testimonial, a sostenere, con il proprio esempio, iniziative volte a trasmettere alle persone il messaggio dell’importanza di praticare uno sport, per sentirsi meglio, fisicamente e mentalmente.

La 24enne di Poincicco di Zoppola non è sola nelle sue conquiste e ha alle spalle una splendida famiglia, che la sostiene sempre, uno staff, guidato dal direttore tecnico Alessandro Arcigli e dal tecnico Donato Gallo, che la segue con i giusti consigli, per farla crescere come atleta, e dei compagni di Nazionale e di allenamento, che la aiutano, in palestra e fuori, a essere agonisticamente più forte. In più il Comune di Zoppola l'ha eletta a sua beniamina e la prima tifosa è la sindaca Francesca Papais, che ha voluto assistere dal vivo alla rassegna iridata dello scorso anno a Celje, in Slovenia.

Senza le qualità che ha mostrato di avere dentro di sé e che ha tirato fuori all’occorrenza, per superare le difficoltà che ha incontrato sulla sua strada, però, nulla sarebbe stato possibile. Le medaglie di bronzo ottenute da Giada alle Paralimpiadi e ai Campionati Mondiali ed Europei, il titolo iridato a squadre con Michela Brunelli e la seconda posizione raggiunta nella classifica internazionale della classe 2, sarebbero rimasti sogni nel cassetto e non si sarebbero concretizzati in bellissime soddisfazioni.

I giornalisti Michele Valentino e Luca Schilirò hanno raccontato la sua storia in un docufilm dal titolo “Campioni senza barriere - Giada Rossi”, che è stato proiettato in molte scuole disseminate sul territorio italiano, nell’ambito del progetto della Federazione Italiana Tennistavolo denominato “TennistavolOltre”, volto a promuovere l’attività sportiva dei giovani alunni con disabilità per mezzo dell’avviamento al tennistavolo.

Il filmato sarà presentato nel corso di un incontro che si svolgerà venerdì 26 luglio, con inizio alle 20.45, nella Corte del Castello di Zoppola, una location speciale messa a disposizione per l'occasione dai Conti Panciera, alla presenza del presidente della FITeT Renato Di Napoli, della protagonista e degli altri atleti della squadra azzurra, che dal 16 al 21 settembre parteciperanno ai Campionati Europei Paralimpici di Helsingborg, in Svezia, oltre a numerosi rappresentanti delle realtà sportive locali.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Tendenze

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori