Home / Sport news / Il derby friulano premia ancora Martignacco

Il derby friulano premia ancora Martignacco

Volley A2 - L'Itas Città Fiera ha espugnato per 1-3 il campo di Talmassons

Il derby friulano premia ancora Martignacco

Il derby friulano di A2 femminile dice ancora Itas Città Fiera, per la quarta volta in altrettante occasioni. Nella penultima di ritorno del girone est, Martignacco sbanca per 1-3 (22-25, 21-25, 25-23, 23-25) il campo di Talmassons e prosegue nel suo momento positivo. Top scorer la fresca ex Smirnova e Rossetto, autrici di 14 punti ciascuna.

Ci si aspettava una Cda finalmente al completo, ma la sorte quest’anno non aiuta certo coach Barbieri che, all’ultimo momento, è costretto a rinunciare a Cutura per un risentimento muscolare da valutare. Le padrone di casa si presentano quindi con Vallicelli in regia, Nardini e Mazzoleni al centro, capitan Tirozzi e Bartesaghi in banda, Pagotto opposto con Norgini libero. Coach Gazzotti sceglie Carraro in regia, Smirnova opposto, Rucli e Modestino al centro, Pascucci e Fiorio in banda, Scognamillo libero.

Talmassons parte a spron battuto (4-1), ma l’Itas non tarda a dimostrare che c’è. Le ospiti mettono il naso avanti sul 6-7, poi Smirnova fattura il suo primo punto (11-10). La prima spallata è di Martignacco (14-18, 15-19) a cui rispondono le bassaiole: 19-19. Tonello sostituisce Modestino e s’iscrive a referto immediatamente (19-20). Altro allungo Itas Città Fiera (20-23), mentre Cerruto fa un giro in battuta al posto di Pascucci. E’ quello decisivo perché Rucli dipinge il 22-25.

Il secondo parziale è di marca Itas Città Fiera fin dal principio. Pascucci e compagne scattano bene (2-6) e mantengono saldamente le due mani sul manubrio: 6-10, 7-12, 14-19. Talmassons ha uno sprazzo e accorcia (17-19), ma non basta. Martignacco vince 21-25 il set e va sullo 0-2.

Talmassons è con le spalle al muro, deve fare qualcosa per cambiare l’inerzia e nel terzo parziale ci mette più decisione. Le bassaiole schizzano sul 10-5, allora Gazzotti inserisce Rossetto per Pascucci che fa punto al primo pallone giocabile (10-6) e Tonello per Modestino. Carraro ci mette del suo con due ace consecutivi e l’Itas Città Fiera ricuce: 10-8. Altra accelerata casalinga a causa pure di un fallo di posizione ospite (15-9) e altro -2 dell’Itas Città Fiera sul 19-17, mentre Cortella cambia Fiorio. Non è finita. Martignacco lotta e mette pressione sul 24-23, però Talmassons prevale 25-23 ed è 1-2.

Nel quarto set, Talmassons parte con lo stesso piglio di quello precedente: 6-2. L’Itas Città Fiera pareggia a quota 10, poi va avanti sull’11-14, ma deve fare i conti con le padroni di casa: 20-16. Anche in questo frangente, non è finita. Nemmeno sul 22-20 interno. Il cuore Libertas non ha limiti. Rossetto si prende la squadra sulle spalle (22-24) e Rucli impacchetta la vittoria (23-25). Finisce 1-3.

"Per quello che si è visto in campo, avremmo meritato sicuramente qualcosa di più", è il commento del ds Cda Gianni De Paoli. "Il mio pensiero ora va a Cutura augurandomi che l’infortunio non sia grave in quanto queste ragazze non meritano di vedersi private sempre di qualcosa che sicuramente anche stasera le avrebbe potuto aiutare".

Cda Talmassons - Itas Città Fiera Martignacco 1-3 (22-25, 21-25, 25-23, 23-25)

Cda Talmassons: Barbazeni Karin, Norgini Maria Chiara (L1), Della Rosa Francesca, Cristante Sharon, Nardini Daniela, Mazzoleni Monica, Cecilia Vallicelli, Del Savio Francesca (L2), Cutura Hana, Pagotto Sofia, Ponte Genni, Bartesaghi Giulia e Tirozzi Valentina (K). Allenatore: Barbieri Leonardo e Vice: Cinelli Stefano

Itas Città Fiera Martignacco: Carraro, Fiorio, Modestino, Smirnova, Tonello, Rucli, Braida, Rossetto, Cortella, Pascucci(K), Scognamillo (L1) e Cerruto. Allenatore: Gazzotti Marco e Rusalen Nicolas

Arbitri:Giardini Massimiliano e Serafin Denis

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Tendenze

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori