Home / Sport news / Il primo derby friulano premia Cividale

Il primo derby friulano premia Cividale

In un PalaGesteco tutto esaurito, la Ueb s'impone sull'Apu al fotofinish per 67-66. Il match in replica su Telefriuli

Il primo derby friulano premia Cividale

Serata straordinaria e per cuori forti in via Perusini per la prima sfida tutta friulana di serie A2 che, in un PalaGesteco tutto esaurito da giorni, ha visto prevalere Cividale su Udine per 67-66 contro il pronostico della vigilia.

Il risultato, maturato al termine di una gara combattuta su ogni palla, ha fatto esplodere di gioia la 'marea gialla' in un clima da “play-off”, con tifoserie estremamente corrette e tutte protese a sostenere i propri beniamini in un palazzetto gremito come mai visto prima.

Le emozioni del match si potranno rivivere su Telefriuli (canale 11 e 511 e online su telefriuli.it) giovedì 8 dicembre alle 14.30 e alle 23.

In avvio Pillastrini manda in campo Rota, Clarke, Pepper, Miani, Dell’Agnello, mentre Boniciolli risponde con Sherrill, Briscoe, Esposito, Gaspardo e Mian e sono i gialloblù di casa ad avere il miglior impatto sul match, portandosi sollecitamente sul 10-2 a 6’50” grazie a due triple consecutive di Clarke e il solito Dell’Agnello, tra l’entusiasmo del pubblico amico. Udine non ci sta e Boniciolli richiama i suoi a 5’45 in panchina e al rientro con un Briscoe preciso dalla lunetta e la supremazia a rimbalzo ribaltano il match con una bomba di Mussini per il 12-13 a 3’48”. Cividale però non si disunisce e con un Mouaha decisamente on-fire piazza il contro-break che consente ai ducali di chiudere avanti la prima frazione per 23-16 con una tripla di Rota.

Al rientro in campo però la Gesteco smarrisce la via del canestro caricandosi di falli e Udine, senza strafare, d’inerzia riprende i ducali a 7’20” con due punti di Mian per il 23-23 e il vantaggio 23-24 a 6’42” con un libero ancora di Mian. Adesso sono i bianconeri a provare l’allungo portandosi sul + 5 (23-28) ma ancora una volta i ragazzi di Pillastrini si aggrappano con le unghie al match tornando avanti 32-28 a 3’30” con un’altra tripla di Rota. Adesso la partita vola sul filo dell’equilibrio, ogni palla è combattuta con grande energia da entrambe le squadre e si va all’intervallo lungo in perfetta parità per merito di una tripla di Sherill, fino a qui in ombra, che impatta il 36-36 sulla sirena.

Il terzo periodo si snoda ancora sul filo dell’equilibrio e a metà frazione il tabellone segna 44-44 quando sale in cattedra Sherrill e con una tripla e un piazzato porta Udine sul + 5 a 3’26” (44-49), con Cividale che però rimane in scia impedendo agli ospiti di allungare fino alla tripla di capitan Antonutti che chiude il periodo sul 49-54.

L’ultima frazione vede Mouaha ancora “on fire” e in un “amen” Udine subisce un parziale di 8-0 con il tabellone che segna 57-54 per la Gesteco a 6’45” alla fine e con Boniciolli che richiama i suoi in panchina per un’altra strigliata; la gara non si schioda dal continuo botta e risposta con Cividale ancora avanti di 4 punti (64-60) a 3’23” quando Briscoe commette il suo quinto fallo in attacco e le Aquile che aumentano il ditacco con Clarke (66-60) a 2’45” scatenando l’entusiasmo del Palagesteco. Udine però sfrutta alcuni errori dal perimetro della Gesteco per rimanere nel match e “condanna” il pubblico di Cividale all’ennesimo finale vietato ai deboli di cuore: il tabellone segna 66-66 a 43” dalla sirena finale. Il ferro “sputa” una tripla di Clarke a 30” ma Miani cattura il rimbalzo e fa uno su due per il 67-66 che diventa il finale del match perché Udine perde la bussola sull’ultimo possesso senza riuscire ad andare al tiro e fare esplodere letteralmente di gioia il palazzo per la storica affermazione della Gesteco.

UEB Gesteco Cividale - Apu Old Wild West Udine 67-66 (23-16, 13-20, 13-18, 18-12)

UEB Gesteco Cividale: Eugenio Rota 18 (1/6, 4/5), Giacomo Dell' agnello 12 (5/8, 0/0), Rotnei Clarke 10 (2/3, 2/6), Aristide Mouaha 10 (5/7, 0/1), Leonardo Battistini 6 (1/3, 0/0), Dalton Pepper 4 (2/5, 0/3), Aleksa Nikolic 4 (2/2, 0/0), Gabriele Miani 3 (1/3, 0/1), Enrico Micalich 0 (0/0, 0/0), Hadim Balde 0 (0/0, 0/0), Alessandro Cassese 0 (0/0, 0/0), Brenno Barel 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 11 / 13 - Rimbalzi: 31 9 + 22 (Leonardo Battistini 8) - Assist: 14 (Giacomo Dell' agnello 5)

Apu Old Wild West Udine: Isaiah Briscoe 18 (7/12, 0/0), Keshun Sherrill 12 (3/9, 2/4), Federico Mussini 10 (1/4, 2/5), Raphael Gaspardo 7 (2/3, 1/4), Ethan Esposito 6 (3/8, 0/1), Fabio Mian 6 (1/3, 1/3), Michele Antonutti 5 (0/0, 1/2), Francesco Pellegrino 1 (0/2, 0/0), Marco Cusin 1 (0/0, 0/0), Mattia Palumbo 0 (0/0, 0/0), Tommaso Fantoma 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 11 / 16 - Rimbalzi: 32 14 + 18 (Ethan Esposito 8) - Assist: 10 (Keshun Sherrill 3)

0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori