Home / Sport news / Kinderiadi, la seconda giornata

Kinderiadi, la seconda giornata

Il Fvg femminile è nono. Straordinari per i ragazzi U16

Kinderiadi, la seconda giornata

È un quartetto quello che comanda la classifica avulsa della seconda giornata di gioco in campo femminile della 36esima edizione delle Kinderiadi, il Trofeo delle Regioni in corso di svolgimento a Lignano Sabbiadoro, Latisana e Rivignano Teor. Nella Pool A, Lombardia, Lazio, Veneto ed Emilia Romagna hanno chiuso imbattuti i rispettivi gironi, mettendo quindi dietro di se tutte le avversarie. Nella pool B invece primeggiano le tre formazioni “retrocesse” nella seconda fascia al termine degli incontri di ieri.

LA CRONACA DELLA POOL A – Nel girone A1 la Lombardia ha concesso agli avversari solo 54 punti nei quattro set disputati, vincendo tutte le gare per 2-0. Imbattuto anche il Lazio nel girone B1, che non è stato impensierito ne’ dalla selezione umbra ne’ da quella siciliana. Un po’ più combattuti i match negli altri due giorni; in quello C1, il Veneto, dopo aver superato agevolmente le Marche, è andato in difficoltà nel primo parziale dello scontro con il Piemonte, formazione quest’ultima finalista nella passata edizione delle Kinderiadi. Il primo set della partita tra le due selezioni del Nord Italia si è chiuso a favore del sestetto veneto che però è dovuto andare ai vantaggi (26-24) per avere la meglio sugli avversari. Infine nel raggruppamento D1, l’Emilia Romagna – dopo aver superato la Toscana – ha vinto agevolmente anche il primo set contro il Trentino. Ma poi ha dovuto lottare e non poco per portare a casa il match, chiudendo il parziale 28-26.

LA CRONACA DELLA POOL B – Liguria, Calabria e Puglia, ieri “retrocesse” dalla pool A, oggi sono in testa nel raggruppamento B, riscattandosi così dalle prestazioni di ieri che sono costate loro la permanenza nella prima fascia. Nel girone E1, la Liguria dopo aver superato la Basilicata, è andata via agevolmente anche nel primo set contro la Campania, chiudendo a fatica il secondo parziale con il punteggio di 27-25. Nel raggruppamento G1, la Calabria – pur imbattuta - ha “perso” un punto per strada, dal momento che il secondo incontro con la Sardegna se lo è aggiudicato con il punteggio finale di 2-1. Infine nel girone H1 la Puglia ha vinto agevolmente con il Molise, soffrendo poi nel primo set contro l’Alto Adige (27-25).

IL FRIULI VENEZIA GIULIA – Le ragazze di Moretto, inserite nel girone A1 della Pool A insieme a Lombardia e Abruzzo, hanno chiuso la giornata piazzandosi al 9. posto della classifica avulsa, avendo perso 2-1 il primo incontro e 2-0 il secondo. Nel primo match che ha messo di fronte le padrone di casa contro l’Abruzzo, il Friuli Venezia Giulia è partito a razzo portandosi sull’8-0, vantaggio poi amministrato agevolmente fino al termine del parziale vinto per 25-14. Posizione inverse nel secondo parziale, con le abruzzesi che si portano sul 5-9, cui ha fatto seguito un “testa a testa” fino al 21-20 per le avversarie; queste ultime poi hanno spinto sull’acceleratore aggiudicandosi il parziale per 25-21. Al tie break il Friuli Venezia Giulia è stato sempre in ricorsa, con le abruzzesi che poi hanno preso il largo portando a casa la partita con il punteggio di 15-6. Senza storia la gara contro la Lombardia, con le avversarie che hanno vinto nettamente entrambe i set.

I PROSSIMI GIORNI. Sono a disposizione, sul sito internet www.kinderiadivolley.it, nella sezione “Torneo” e poi “Gare” al link http://www.kinderiadivolley.it/TDR/2019/Gare?coId=92&data=25%2F6%2F2019 tutti i risultati completi delle gare odierne. Questi invece gli accoppiamenti di domani a seguito della classifica odierna (tutte le gare inizieranno alle 9). Pool A; Girone A2, Palazzetto Bella Italia Campo A: Toscana, Marche, Lombardia. Girone B2, Palazzetto Bella Italia Campo B: Piemonte, Trentino, Lazio. Girone C2, Palazzetto dello Sport Lignano Campo A: Sicilia, Friuli Venezia Giulia, Veneto. Girone D2, Palazzetto dello Sport Lignano Campo B: Abruzzo, Umbria, Emilia Romagna. Pool B; Girone E2, Palestra Comunale Rivignano: Alto Adige, Sardegna, Liguria. Girone G2, Palazzetto dello Sport Latisana: Campania, Molise, Calabria. Girone H2, Palestra Scuola Media G. Carducci Lignano: Valle d'Aosta, Basilicata, Puglia.

COSI' AL MASCHILE. Puglia davanti a tutti, Liguria ed Emilia Romagna che inseguono a fatica la battistrada nella Pool A, mentre in quella B primeggiano Campania e Lazio. La seconda giornata del torneo dedicato al settore maschile delle Kinderiadi in corso di svolgimento a Lignano Sabbiadoro, sta rimescolando le carte rispetto alla classifica di ieri, alzando il livello della competizione in campo. I meneghini, che nella prima giornata avevano rullato gli avversari del proprio girone guidando in solitaria la graduatoria, oggi sono “scivolati” al quinto posto.

LA CRONACA DELLA POOL A – La Puglia guida da sola la testa della classifica avulsa, grazie alla duplice vittoria per 2-0 contro Piemonte e Sicilia. Ma la vera sorpresa è il Veneto, che nella prima giornata aveva giocato nella Pool B per poi salire nella A grazie alla prima posizione ottenuta nella classifica avulsa della seconda fascia. Oggi è scesa in campo nel girone D1 contro i Toscani, battendo questi ultimi per 2-0. Quindi, nella partita successiva, i veneti si sono scontrati con i trentini, vincendo il primo set 25-22. Sorti ribaltate nel secondo parziale con il Trentino che pareggia i conti mentre i veneti fanno proprio il tie-break con due punti di scarto sugli avversari. A 5 punti anche la Liguria, che dopo aver vinto con la Basilicata, ha affrontato a testa alta la Lombardia, strappando la vittoria ai meneghini al termine di un combattutissimo terzo set. Nel girone C1, l’Emilia si impone con fatica al terzo set nella prima partita contro la Calabria, sudando anche nel successivo match contro le Marche per portare a casa la vittoria al termine di un secondo set vinto a 26 punti.

LA CRONACA DELLA POOL B – Campania e Lazio guidano a punteggio pieno la Pool B. I partenopei hanno regolato con un doppio 2-0 prima il Molise e poi la Sardegna. Il Lazio, invece, si è imposto su Val d’Aosta e Alto Adige senza perdere nemmeno un set. Al terzo posto, con 4 punti, si è classificata l’Umbria che nel match di esordio ha vinto per 2-0 con l’Abruzzo; nella seconda partita, invece, ha dovuto cedere le armi al Friuli Venezia Giulia. Da evidenziare il secondo set di questo incontro, conclusosi con il punteggio di 29-31 a favore della regione ospitante le Kinderiadi 2019.

L'U16 DEL FRIULI VENEZIA GIULIA – I padroni di casa oggi hanno dovuto fare gli straordinari, dovendo ricorrere ai vantaggi in ben due partite. Nel match di esordio contro l’Abruzzo, i ragazzi di Paolo Mattia hanno ceduto il primo set con il punteggio di 27-29, rifacendosi poi nel secondo con un “più agevole” 25-20. Nel terzo e decisivo set, il Friuli Venezia Giulia ha lottato fino alla fine, perdendo però la frazione e quindi la partita per 16-14. Altra “maratona” nella seconda gara contro l’Umbria; perso il primo parziale per 25-19, i padroni di casa hanno giocato un secondo interminabile set, conclusosi sul 29-31 pareggiando quindi i conti con gli avversari. Nel terzo e decisivo parziale, il Friuli Venezia Giulia ha tenuto sempre a debita distanza il sestetto umbro, vincendo il match per 15-8. Con i tre punti conquistati oggi i portacolori della regione ospitante il torneo chiudono la classifica avulsa in 5. posizione.   


0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Tendenze

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori