Home / Sport news / L'Apu batte Trapani e chiude al terzo posto

L'Apu batte Trapani e chiude al terzo posto

Grazie al successo per 67-55, i bianconeri ora affronteranno Unieuro Forlì, GeVi Napoli e Givova Scafati

L\u0027Apu batte Trapani e chiude al terzo posto

Terzo posto conquistato per l’Apu Old Wild West Udine che questa sera al PalaCarnera ha battuto 2B Control Trapani per 67-55. Grazie a questo storico piazzamento, i bianconeri ora affronteranno le prime tre classificate del Girone Rosso: Unieuro Forlì, GeVi Napoli e Givova Scafati. MVP bianconero Dominique Johnson con 22 punti.

Assente dell’ultimo minuto Vittorio Nobile, rimasto a riposo precauzionale a causa di un risentimento muscolare, oltre al lungodegente Federico Mussini. Coach Matteo Boniciolli, premiato prima della palla a due dal Responsabile marketing della Lega Nazionale Pallacanestro Andrea Bazeu con il trofeo LavoroPiù come miglior allenatore della Final Eight di Coppa Italia di A2, manda in campo il quintetto tipo formato da: Giuri, Johnson, Deangeli, Antonutti e Foulland. Ottima partenza di Johnson che in due minuti e 36 secondi spinge l’Old Wild West sul +5 (5-0). E’ di Palermo il primo canestro ospite (5-2), ma dopo quattro minuti di gioco i bianconeri allungano ulteriormente ancora con Johnson (tripla) e Foulland per il +8 (10-2). La 2B Control accorcia con Corbett (10-7), ma a 55 secondi dalla prima sirena Johnson realizza la tripla che riporta i bianconeri avanti di 7 lunghezze (14-7). Trenta secondi dopo va a segno dall’area anche Mobio per il 16-7 con il quale si chiude la prima frazione.

Il secondo periodo si apre con la tripla di Erkmaa (16-10), ma dopo tre minuti di gioco l’Apu porta a 11 le lunghezze di vantaggio grazie alla tripla di Amato (23-12). Trapani interrompe il break bianconero grazie alla tripla di Palermo (23-15) e a 4 minuti e 20 secondi dall’intervallo lungo la schiacciata di Miller riduce drasticamente lo svantaggio dei siciliani (26-21). Meno di tre minuti dopo Corbett riapre ufficialmente l’incontro siglando il canestro del -3 (28-25), ma negli ultimi sessanta secondi l’Old Wild West torna ad allungare e chiude il secondo periodo sul punteggio di 34-28 grazie a un’iniziativa dei Deangeli.

Il terzo periodo si apre con i due liberi trasformati da Antonutti concessi per fallo di Corbett (36-28), ma dopo due minuti è ancora una tripla di Corbett a rimettere in carreggiata i siciliani (38-35) e a quattro minuti dalla terza sirena Mollura approfitta di un momento di sbandamento della difesa friulana e impatta (40-40). La formazione di Boniciolli torna avanti grazie a Johnson che prima realizza i due liberi concessi per fallo di Nwohuocha (42-40) e poi sigla la sua quarta tripla dell’incontro (45-40). Lo stesso numero 3 bianconero va a segno ancora dalla distanza a un minuto e 17 secondi dalla fine del terzo periodo (48-42).

Ed è proprio DJ ad aprire le danze nell’ultimo quarto con un’altra magia (51-42). Dopo tre minuti Pellegrino va a segno (53-48) e sessanta secondi dopo Amato confeziona un altro capolavoro per il +8 (56-48). Proprio la tripla del numero 6 bianconero dà la svolta all’incontro. Nella seconda metà del periodo Antonutti e Mobio realizzano 3 triple consecutive portando a 11 le lunghezze di vantaggio dalla 2B Control (64-53). Anche Giuri dopo tanti tentativi va a segno nel finale per il 67-55 con il quale l’Apu batte Trapani e conclude la regular season al terzo posto.

APU OLD WILD WEST UDINE – 2B CONTROL TRAPANI 67-55 (16-7, 34-28, 48-42)

APU OLD WILD WEST UDINE: Johnson 22 punti, Deangeli 2, Amato 6, Spangaro ne, Schina, Antonutti 10, Mobio 10, Agbara ne, Foulland 9, Giuri 5, Pellegrino 3, Italiano. All. Matteo Boniciolli.
2B CONTROL TRAPANI: Renzi 3 punti, Spizzichini 2, Erkmaa 3, Miller 8, Mollura 14, Corbett 13, Pianegonda ne, Palermo 12, Nwohuocha, Milojevic ne. All. Daniele Parente.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Tendenze

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori