Home / Sport news / La Popolare di Cividale sponsor di Jena

La Popolare di Cividale sponsor di Jena

Il marchio dell'istituto sarà presenta alla Barcolana

La Popolare di Cividale sponsor di Jena

Il logo storico di Banca Popolare di Cividale – tre vele rosse gonfiate dal vento – campeggia sul boma di Jena, l’imbarcazione che figura tra le favorite per la vittoria dell’edizione 2015 della Barcolana.

L’istituto di credito regionale ha infatti condiviso il progetto di Furio Benussi e scende in mare con un prestigioso pool di sponsor per sostenere le ambizioni agonistiche della prestigiosa barca a vela giunta terza assoluta nella passata edizione della regata e prima di classe nei supermaxi.

La Barcolana è un grande evento popolare nei cui confronti la Popolare di Cividale non poteva a lungo rimanere spettatrice in considerazione della gran mole di interventi di mecenatismo nei vari settori del sociale che da tempo effettua. Con i suoi 130 anni di attività - li compirà ufficialmente nel 2016 -  75 sportelli (di cui 3 a Trieste), 16mila soci-azionisti, 600 dipendenti e 8 miliardi di euro di massa amministrata, l’istituto cividalese rappresenta un riferimento sicuro nel panorama creditizio del Nordest ed è l’unica banca autonoma a dimensione regionale del Friuli Venezia Giulia.

Dopo aver sostenuto varie iniziative veliche nel bacino di Monfalcone, per la Popolare di Cividale è giunta l’ora di partecipare alla Barcolana in maniera visibile a fianco di un team quotato professionalmente e carico di motivazioni.

“E’ un’opportunità interessante per sostenere uno sport affascinante e una manifestazione velica tra le più in vista nel panorama nazionale e internazionale ha commentato la presidente di Banca Popolare di Cividale Michela Del Piero - che dà lustro alla città di Trieste e rappresenta sicuramente un volano importante per il turismo in Regione”.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Tendenze

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori