Home / Sport news / Lisa Vittozzi, nuovo trionfo in Coppa del Mondo

Lisa Vittozzi, nuovo trionfo in Coppa del Mondo

La sappadina entra nella storia del biathlon, conquistando il successo anche nella prova a inseguimento

Lisa Vittozzi, nuovo trionfo in Coppa del Mondo

Lisa Vittozzi entra nella storia del biathlon italiano! La campionessa sappadina, vincitrice giovedì nella sprint di Coppa del Mondo a Oberhof, in Germania, si è ripetuta oggi nell’inseguimento. Un risultato che fa della carabiniera, cresciuta nella scuola Asd Camosci, la prima biathleta italiana (maschi compresi) a riuscire nell'impresa.

Gara ancora una volta splendida quella della sappadina, autrice di due soli errori nonostante un poligono molto difficile anche a causa del vento. Al traguardo Lisa precede di 14″ la slovacca Kuzmina e di 27″ la francese Chevalier. Dorothea Wierer chiude quinta, rimanendo in testa alla classifica generale, proprio davanti a Lisa.

Domenica 13 ultime gare della settimana a Oberhof con le staffette, quella femminile alle 11.45, quella maschile alle 14.30.

"Ho cercato di gestire la gara dall'inizio alla fine, sapevo che il primo giro sarei stata con Chevalier, per cui sono partita senza forzare anche perchè c'era molto vento", racconta Vittozzi. "Dopo il primo poligono ho amministrato bene, i due errori in mezzo mi hanno comunque permesso di rimanere ugualmente davanti, perchè dietro le avversarie sbagliavano. Nell'ultimo giro mi sono imposta di chiudere con lo zero, alla fine mi erano rimaste poche energie sugli sci. Ho lottato colpo dopo colpo ed è andata bene. Diciamo che rimango tranquilla, faccio quello che posso e di cui sono capace, due vittorie non fanno una stagione, continuerò a lavorare in questa maniera. Affronterò le prossime gare con tranquillità, non pretendo nulla di più, l'importante è rimanere sempre positiva. Chiudo la tappa di Oberhof con il massimo bottino, non ci avrei mai pensato, voglio condividere queste belle giornate con tutte le persone che nei giorni scorsi avevano pronosticato la mia prima vittoria", conclude la Sappadina.

"Lisa Vittozzi è il simbolo di un Friuli Venezia Giulia socialmente e sportivamente più completo grazie all'acquisizione di Sappada, ormai a tutti gli effetti una risorsa territoriale e turistica in più per la nostra comunità regionale". Lo afferma il governatore Massimiliano Fedriga, commentando con grande entusiasmo lo storico doppio trionfo della quasi 24enne (li compirà il 4 febbraio) sappadina Lisa Vittozzi. "La crescita sportiva di Lisa - aggiunge Fedriga - è stata costante negli anni a testimonianza di un doppio traguardo conquistato tutto meno che per caso, grazie a impegno, talento e tanta determinazione figlia di una mentalità che, in Friuli Venezia Giulia, a maggior ragione nelle aree montane, è caratterizzata da tenacia e invincibile forza di volontà".

Nessun dubbio, quindi, sul radicamento sappadino di Lisa, la cui madre gestisce insieme alle sorelle il Valgioconda, uno dei principali alberghi di Sappada. "Dagli sport invernali - conclude il governatore - giunge quindi una straordinaria notizia che è anche un'ulteriore iniezione di fiducia in vista di quello straordinario appuntamento che sono gli Eyof invernali 2023, il festival europeo giovanile della neve che garantirà un enorme impulso a tutto il comparto turistico della regione".

"Fantastica Lisa Vittozzi a Oberhof, nella coppa del mondo di biathlon: la nostra sappadina ha vinto prima la gara sprint e poi ci ha concesso il bis vincendo nell'inseguimento della 10 km. Grazie Lisa". Così il presidente del Consiglio regionale, Piero Mauro Zanin, all'indomani della notizia che vede la Vittozzi compiere una conquista storica: non era, infatti, mai accaduto ci fossero due vittorie consecutive nel biathlon azzurro.

"Mi dicono che la nostra atleta, nonostante il doppio successo - fa sapere Zanin -, rimane con i piedi ben piantati per terra: atteggiamento tipico di noi friulani, che non ci montiamo la testa ma guardiamo già al prossimo traguardo. Lisa ha reso orgoglioso tutto il Friuli Venezia Giulia, un grazie era doveroso".

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Tendenze

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori