Home / Sport news / Mara Navarria e Michela Battiston alle Olimpiadi di Tokyo

Mara Navarria e Michela Battiston alle Olimpiadi di Tokyo

La spadista di Carlino sarà impegnata nella prova individuale e a squadre, mentre la sciabolatrice di Malisana farà parte del quartetto azzurro

Mara Navarria e Michela Battiston alle Olimpiadi di Tokyo

Era nell’aria e da ieri sera è ufficiale: ci sono anche le friulane Mara Navarria e Michela Battiston tra i 24 atleti che rappresenteranno l’Italia della scherma all’Olimpiade di Tokyo. La spadista di Carlino sarà impegnata sia nella prova individuale sia nella gara a squadre, mentre la sciabolatrice di Malisana farà parte del quartetto azzurro nella competizione a squadre. Le gare si disputeranno nel padiglione B del centro congressi Makuhari Messe di Tokyo dal 24 luglio al 1° agosto.

Per Mara Navarria, - atleta in forza al Gruppo Sportivo dell’Esercito che si allena con il maestro Roberto Cirillo all’Asudi Udine - si tratta della seconda Olimpiade della carriera, dopo il debutto a Londra nel 2012. In quell’occasione arrivarono un 18° posto nell’individuale e un 7° posto nella prova a squadre. La spadista classe ’85 aveva poi subito la grande delusione di Rio. In occasione dei Giochi del 2016, infatti, la squadra azzurra di spada femminile non riuscì a strappare il pass e, per il complicato meccanismo della qualificazione alla gara individuale, Mara Navarria non poté partecipare nonostante in quel momento fosse la 5a atleta del ranking mondiale.

Quella beffa l’ha spinta a programmare un altro quadriennio olimpico che ha portato in dote, nel percorso, anche il titolo mondiale e la vittoria della Coppa del Mondo individuale nel 2018. Mara Navarria che ha mosso i primi passi alla Gemina Scherma di San Giorgio di Nogaro con il compianto M° Dario Codarin, arriva a Tokyo nelle migliori condizioni fisiche e mentali della carriera grazie anche a un nutrito staff di professionisti, capitanato dal marito e preparatore fisico Andrea Lo Coco, che la segue quotidianamente.

Parte dalla Gemina Scherma di San Giorgio di Nogaro anche il viaggio verso Tokyo di Michela Battiston. Allieva di Christian Rascioni e Sara Vicenzin, la rappresentate dell’Aeronautica Militare si è distinta nelle categorie giovanili sia a livello nazionale sia internazionale. Approdata nella categoria Assoluti ha gradualmente scalato le gerarchie fino a guadagnarsi un posto nel quartetto azzurro che ha conquistato il pass per le Olimpiadi. Nelle ultime settimane ha confermato l’ottimo stato di forma con un argento individuale e un oro a squadre ai Campionati Italiani Assoluti. A seguito della partenza di Christian Rascioni e Sara Vicenzin per gli Stati Uniti – il primo allena alla prestigiosa Notre Dame University, la seconda a New York nella sala del medagliato olimpico Tim Morehouse – nel settembre del 2019 la friulana classe ’97 si è trasferita a Foggia dal M° Benedetto Buenza dove si allena anche la compagna nel quartetto azzurro Martina Criscio.

IL PROGRAMMA. Sarà proprio Mara Navarria ad essere impegnata per prima, nella giornata di esordio, sabato 24 luglio con la prova individuale. Martedì 27 luglio ancora Mara, assieme alle compagne Rossella Fiamingo, Federica Isola e Alberta Santuccio, disputerà la prova a squadre. Michela Battiston, con Irene Vecchi, Rossella Gregorio e Martina Criscio dovrà attendere sabato 31 luglio per tentare l’assalto alle medaglie nella gara a squadre di sciabola.

NUMERI RECORD. Dopo un lungo e brillante percorso di qualificazione, la Nazionale italiana ha conquistato il diritto di partecipare a tutte le competizioni in programma ai Giochi in Giappone. Per la prima volta nella storia olimpica, il tricolore schermistico sarà presente in tutte le 12 gare, sei individuali e altrettante a squadre. L’obiettivo della spedizione azzurra, guidata dai commissari tecnici Andrea Cipressa per il fioretto, Sandro Cuomo per la spada e Giovanni Sirovich per la sciabola, è tener fede a una tradizione di grande blasone, che fa della scherma lo sport che ha regalato più medaglie olimpiche all’Italia, ben 125, di cui 49 d’oro.

GLI ORARI. Il fuso orario di sette ore rispetto al Giappone farà sì che in Italia saranno le 11.30 quando andranno in scena semifinali e finali, che si concluderanno intorno alle 15 (le 22 di Tokyo).

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Tendenze

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori