Home / Sport news / Motori accesi alla Cividale-Castelmonte

Motori accesi alla Cividale-Castelmonte

Esaurite le verifiche tecniche e sportive, la cronoscalata entra nel vivo. Domenica 2 la gara

Motori accesi alla Cividale-Castelmonte

Si accendono i motori alla Cividale-Castelmonte. La 45esima edizione della cronoscalata entra nel vivo.

Dopo le procedure legate alle verifiche tecniche e sportive, domani i piloti delle auto moderne e storiche sono impegnati nelle prove ufficiali. Chiusura strada dalle 8, il via alla prima manche alle 9. La seconda comincia, invece, quindici minuti dopo la ridiscesa delle vetture. I più di 170 driver al via testeranno la loro auto in assetto da gara e trarranno le dovute conclusioni in vista della competizione vera e propria, in programma domenica dalle 9 in poi con gara 1 (chiusura strada ore 8, start di gara 2 quindici minuti dopo la ridiscesa di tutti i partecipanti).

La prova di Red White è valida quest’anno per quattro competizioni: il Trofeo Italiano Velocità Montagna (TIVM) zona Nord a coefficiente 1,5, il campionato del Centro Europa (FIA CEZ), il Trofeo di Zona Velocità in Salita Autostoriche – TASZ e il Campionato del Friuli Venezia Giulia. La lotta per le vittoria sarà probabilmente una questione tra tre piloti: il leggendario Simone Faggioli, sedici volte campione italiano e undici volte campione europeo della specialità, già vincitore a Castelmonte nel 2020, al via di una Nova Proto di gruppo E2SC (classe 1150); il campione in carica della corsa friulana Diego Degasperi, che guiderà una Osella Fa30 (gruppo E2SS, classe 3000); quindi, Stefano Gazziero, che gareggia su una Nova Proto identica a quella di Faggioli. Grande curiosità tra le auto storiche legata a Michele Massaro, primo nel 2021 su Bmw M3 E30 e il locale Ivan Di Fant, che corre su Lucchini SN86 ed è tesserato per la Forum Iulii Historic Club.

La cronoscalata si disputerà come al solito sulla salita della strada provinciale di Castelmonte. Si parte in località Carraria a Cividale e si arriva a Castelmonte (in comune di Prepotto) dopo 6,395 km di salita. Il percorso presenta un dislivello tra partenza e arrivo di 408 metri e ha una pendenza media del 6,4%. I biglietti si possono acquistare alle casse degli accessi Cialla, Purgessimo e Carraria al costo di 12 euro. Il paddock è allestito nel centro di Cividale come nel 2019.

0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

AGENDA

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori