Home / Sport news / Mytho Marathon, il bis Simon Njeri

Mytho Marathon, il bis Simon Njeri

A Sacile, successo per la seconda edizione della corsa. Al femminile trionfa la bresciana Natalia Brignoli

Mytho Marathon, il bis Simon Njeri

Passa agli annali la seconda edizione di Mytho Marathon, l’unica 42,195 chilometri del Friuli Venezia Giulia che quest’anno ha richiamato a Sacile oltre 500 runner che hanno animato le prove in programma. Un secondo anno di grandi emozioni ed eventi perché Mytho non è stata solo maratona e soprattutto non è stata solo nazionale: con 12 nazioni coinvolte tra gli iscritti, Mytho si conferma evento di riferimento per il podismo nel nordest.

A tagliare per primo il traguardo della 42,195 chilometri del Friuli Venezia Giulia è stato il keniano Simon Njeri con il tempo di 2:14:21 (già vincitore della prova di esordio di Mytho nell'ottobre 2021) che ha sconfitto il connazionale Gilbert Kipleting Chumba e l'italiano Roberto Grazziotto.

Finale con thriller, perchè a due chilometri dall'arrivo Chumba in fuga solitaria sembrava destinato a un successo sicuro, ma una improvvisa crisi ha consentito al connazionale di raggiungerlo e superarlo nell'ultimo chilometro.

Per la classifica femminile il successo è firmato Natalia Brignoli l’atleta di Roccafranca che difende i colori della Atletica Paratico, con il tempo di 3:14:28, si è guadagnata il gradino più alto del podio imponendosi sulla coppia friulana Astrid Faganel del Team Jalmicco Corse, e Greta Del Magro, del Team G.P. Livenza Sacile, rispettivamente seconda e terza classificata.

A conquistare lo Speed Bridge Contest sponsored by Prosecco DOC è stato Giuseppe Donadel nel passaggio del Ponte della Libertà.

Sacile, il Giardino della Serenissima, ha visto il trionfo nella prova dei 10 chilometri della slovena Neja Krsinar con un tempo di 35:32 che ha scelto la Mytho per affinare la preparazione in vista del suo esordio sulla maratona a Valencia a dicembre, mentre per i colleghi uomini, il titolo di campione di va al Carabiniere di lungo corso (è il caso di dirlo) Stefano La Rosa con un tempo di 30:25.

Per il Campionato Italiano delle Professioni by Alleanza Assicurazioni sono stati assegnati 5 titoli tra tutti gli albi partecipanti, e il più veloce in assoluto è stato il medico Saverio Paolini che ha battuto colleghi e avversari con un tempo di 37:50.

Nella Mytho Team Marathon, la staffetta a 4 corridori su distanze variabili che ha visto i runner impegnati sullo stesso percorso dei colleghi maratoneti, si sono schierate al via ben 36 formazioni. Il gradino più alto del podio è andato alla squadra "I Competitivi" che ha battuto le rivali GP Livenza Sacile e Assindustria Padova 3.

Ma la vera protagonista della giornata è stata la non competitiva a stampo green, la Mytho Eco Run, che ha visto la partecipazione di numerosi uomini e donne che a passo libero hanno corso per le strade di Sacile ripulendole di piccoli rifiuti: accanto all’attività fisica, Mytho Eco Run ha promosso l’attività di plogging, un’attivazione concreta che ha visto gli iscritti impegnati nella pulizia della cittadina friulana. Nessun vincitore quindi ma tantissima voglia di divertimento e attenzione all’ambiente, veicolata anche grazie al sostegno delle associazioni Sorgiva e Tredimensioni, impegnate quotidianamente in questa tipologia di attività.

Campioni in ecologia come nell’aiuto al prossimo perché Mytho Eco Run è stata occasione per aiutare il Canoa Club Sacile a cui verranno devoluti parte dei ricavati raccolti, per sostenere questa associazione gravemente colpita da un incendio lo scorso luglio.

Mytho Marathon non è stata solo sport ad altissimi livelli. È stata un momento di divertimento e di incontro tra coloro che sono arrivati da fuori regione o addirittura da oltre confine per scoprire le bellezze che il Friuli Venezia Giulia sa regalare, e chi Sacile la vive quotidianamente, spesso impegnandosi in prima persona nel miglioramento della propria città.

A colorare il Giardino della Serenissima sono stati anche i brand partner che hanno dato vita a Mytho Expo Village, il villaggio commerciale di Mytho Marathon che ha accolto i visitatori offrendo loro numerose esperienze, come le degustazioni offerte da Prosecco DOC, gli incontri con i campioni della Nazionale Italiana di Bob e il giusto momento di recovery post sforzo, messo a diposizione da Compex.

Mytho Marathon sta crescendo, accogliendo un sempre maggior numero di appassionati e sponsor e non vede l’ora di dare appuntamento a tutti i runner all’edizione numero tre, la terza del trittico che permetterà di entrare nell’olimpo delle maratone. Al via quindi i preparativi per la terza indimenticabile edizione di Aquileia.

0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

AGENDA

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori