Home / Sport news / Olimpiadi di Tokyo, le gare e gli orari degli atleti Fvg

Olimpiadi di Tokyo, le gare e gli orari degli atleti Fvg

Si è alzato il sipario sulle competizioni a Cinque Cerchi. Subito in pedana Mara Navarria, Mirko Zanni e Chiara Cainero

Olimpiadi di Tokyo, le gare e gli orari degli atleti Fvg

Con la cerimonia di apertura hanno preso ufficialmente il via le Olimpiadi di Tokyo 2020, già destinate a rimanere negli annali come l’unica edizione disputata in un anno dispari e senza pubblico a causa della pandemia. La squadra italiana era guidata dagli olimpionici Jessica Rossi (tiro a volo) ed Elia Viviani (ciclismo), atleta con un pezzo di cuore in Friuli, grazie alla fidanzata Elena Cecchini.

Nel frattempo, visto il fittissimo calendario, le gare sono già iniziate. A tenere a battesimo la nutrita pattuglia Fvg – ben 17 gli atleti al via – è stata la nazionale di Softball che, proprio sui diamanti della regione, ha conquistato il titolo europeo nell’ultima competizione prima dei Giochi. Partenza in salita per le azzurre Fvg Emily CarosoneMarta Gasparotto e Giulia Koutsoyanopulos, accompagnate dal presidente della Federazione Andrea Marcon e dal manager Federico Pizzolini, che sono state sconfitte da Usa (2-0) e Australia (1-0). Sabato 24 luglio alle 13 (ora italiana) sfideranno a Yokohama le padrone di casa del Giappone per poi concludere il girone domenica 25 alle 13 (ora italiana) contro il Messico. Per l’Italia, sfumata la corsa ai metalli più preziosi, resta la speranza di lottare per il bronzo.

Subito gare da medaglia per Mara Navarria. La spadista di Carlino salirà in pedana nella notte tra venerdì 23 e sabato 24; dall’alto del sesto posto del ranking, inizierà la sua gara dal tabellone delle 32 (gli assalti cominceranno alle 2.55 italiane); ottavi di finale alle 6.35, quarti di finale alle 8.25, semifinali alle 11, finale 3°-4° posto alle 12.50, finale per l’oro alle 13.45 (sempre ora italiana). Navarria sarà impegnata anche martedì 27 luglio assieme a Rossella Fiamingo, Federica Isola e Alberta Santuccio nella prova a squadre. In questo caso prime stoccate alle 3 (ora italiana). L’altra schermitrice friulana convocata alle Olimpiadi, la sciabolatrice Michela Battiston, salirà in pedana nella prova a squadre sabato 31 luglio, sempre a partire dalle 3 italiane.

Domenica 25 luglio doppio debutto a Cinque Cerchi. Prima volta per Mirko Zanni: classe 1997, cresciuto nella Pesistica Pordenone e ora tesserato per l’Esercito, difenderà l’azzurro nella classe 67 chili; per lui competizioni al via alle 4.50 italiane, con finale dalle 12.50.

Prima volta anche per Stefano Tonut. L’azzurro triestino del basket ha staccato il pass olimpico grazie alla splendida impresa dell’Italia a Belgrado contro i padroni di casa della Serbia. Figlio di Alberto, ex cestista azzurro campione d'Europa a Nates 1983, dopo aver visto sfumare la partecipazione a Rio 2016, ora è pronto a regalare ancora emozioni con la canotta azzurra. La prima sfida? Scatterà domenica 25, alle 6.40 italiane contro la Germania. Mercoledì 28, alle 10.20 italiane il quintetto azzurro affronterà l’Australia, per poi proseguire sabato 31 alle 6.40 contro la Nigeria, che chiuderà la qualificazione.

Domenica 25 sarà anche il giorno della veterana della spedizione Fvg, l’inossidabile Chiara Cainero, olimpionica del tiro a volo skeet pronta per la sua quinta edizione dei Giochi, dopo l’oro a Pechino 2008 e l’argento conquistato a Rio 2016. Le gare di qualificazione per lei inizieranno alle 2 ora italiana, mentre la finale inizierà lunedì 26 luglio, sempre alle 2 italiane.

Lunedì 26 al via anche le competizioni della Mountain Bike, dove il Fvg potrà contare sull’esperienza di Luca Braidot, alla sua seconda Olimpiade, e sull’entusiasmo dell’esordiente Nadir Colledani; la competizione di Cross Country scatterà alle 8 italiane.

Esordio a Cinque Cerchi, nel nuoto, per Matteo Restivo, l’udinese classe 1994 cresciuto nell’Unione Nuoto Friuli; lo vedremo in vasca nella sua specialità, i 200 dorso, mercoledì 28 luglio con qualificazioni dalle 12 italiane; semifinali e finali giovedì 29 e venerdì 30 dalle 3.30 italiane.

Riflettori puntati, quindi, sull’atletica, dove il Fvg schiera la campionessa pordenonese del salto in alto Alessia Trost che, dopo il debutto a Rio 2016, è in cerca di conferme sulla pedana più prestigiosa, ed Elisa Maria Di Lazzaro, ostacolista triestina classe 1998 che calcherà per la prima volta la pista a Cinque Cerchi. Sarà proprio Di Lazzaro a rompere per prima il ghiaccio, sabato 31 con le batterie femminili dei cento ostacoli al via dalle 3.45 italiane; semifinali domenica 1 agosto dalle 19.45 e gara da medaglia lunedì 2 alle 4.50 italiane.

Trost scatterà giovedì 5 agosto con le qualificazioni (ore 2.10 italiane); la finale si disputerà sabato 7 dalle 12.35 italiane.

Nel ciclismo su pista, un altro esordiente friulano Jonathan Milan, debutterà nell’inseguimento a squadre lunedì 2 agosto alle 8.30 italiane; eliminatorie martedì 3 e finale mercoledì 4, sempre dalle 8.30 italiane.

Nella canoa kayak, la triestina Francesca Genzo riporta l’azzurro in gara ai Giochi nel K1 200 metri dopo nove anni. A supportarla ci sarà un pordenonese doc che vanta una grande esperienza a Cinque Cerchi, ovvero il direttore tecnico Daniele Molmenti, oro nel K1 slalom a Londra 2012. Per Genzo, battesimo lunedì 2 agosto con le batterie e i quarti, al via alle 2.30 italiane, mentre le medaglie si assegneranno nella notte tra lunedì e martedì (dalle 23.30 italiane).

Grandissima esperienza, invece, per la tuffatrice Noemi Batki, che in Giappone gareggerà nella sua quarta prova olimpica. La portacolori del Centro sportivo dell’Esercito e della Triestina Nuoto sarà in scena dalla piattaforma da dieci metri mercoledì 4 agosto con qualificazioni dalle 8 italiane; semifinale giovedì 5 dalle 3 italiane e finale nella stessa giornata, a partire dalle 8 italiane.

Grandi attese, infine, nella ginnastica ritmica, per Alexandra Agiurgiuculese: la farfalla dell’Asu, friulana d’adozione, è una delle atlete più promettenti sulla scena mondiale e, a Tokyo, corona il sogno di gareggiare nel concorso generale individuale. Per lei qualificazioni venerdì 6 agosto dalle 3.20 italiane e finale sabato 7 dalle 8.20 italiane.

Ai 17 atleti, si sommano poi i tecnici Valentina Turisini, direttore sportivo e olimpionica della nazionale tiro a segno, Matteo Bisiani, coach monfalconese del tiro con l’arco, Paolo Camossi, ex triplista friulano che, dopo aver lasciato l’attività agonistica nel 2008, è diventato tecnico di settore nell’organico delle Fiamme Azzurre, e Spela Dragas, che da sempre segue la farfalla Asu Agiurgiuculese. Infine, nella squadra ‘made in Fvg’ non mancherà il fischietto Daniele Rapisarda, da diversi anni internazionale di volley.

Articoli correlati
0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Tendenze

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori