Home / Sport news / Pinna Sub la più medagliata d’Italia

Pinna Sub la più medagliata d’Italia

L’associazione di San Vito a Lignano Sabbiadoro si è confermata riferimento nazionale

Pinna Sub la più medagliata d’Italia

Pinna Sub si conferma la più medagliata d’Italia tra nuoto pinnato e apnea. Ai campionati italiani Difir per atleti con disabilità, alla piscina olimpica Lignano Sabbiadoro, nell’ambito della manifestazione “ORI e VALORI”, l’associazione di San Vito al Tagliamento ha vinto 21 ori, 12 argenti e 4 bronzi. Al via c’erano 15 società da tutta Italia.

I MEDAGLIATI NUOTO PINNATO. Uomini. 50 m pinne (categoria Sen C21): argento Daniele Furlanis, bronzo Marco De Stefani. 100 m pinne Sen C21: oro De Stefani, argento Furlanis. 200 pinne Sen S14: bronzo Nicola Zanin. 100 mono pinna: Sen C21 oro De Stefani, Sen C14 oro Furlanis. 25 m apnea: Sen S14: argento Zanin. Sen C21 oro Furlanis, argento De Stefani. Donne. 25 m pinne Jun C1: oro Dafne Mancosu. 50 m pinne: oro Sandra Piana (Giov, C21), oro Rossella Panigutti (Sen, C4), oro Katia Aere - bronzo alle Paralimpiadi di Tokyo nell’handbike - (Sen, C3).

In quest’ultima categoria, argento Michela Aruni Biolcati e bronzo Stefania Galseno. 4x50 pinne classe C: oro Pinna Sub con Aere-Panigutti-Biolcati-Brunetti. 100 pinne Giov, C21: oro Piana. Sen, C4: oro Brunetti, argento Panigutti. Sen C3: oro Aere, argento Biolcati, bronzo Galseno. 200 pinne. Sen C3 oro Biolcati. 100 mono pinna Sen C4: oro Brunetti. 200 mono pinna Sen C4: oro Brunetti. 25 m apnea Sen C4: oro Brunetti, argento Panigutti. Sen C3: oro Aere, argento Biolcati.

APNEA DYN (dinamica con attrezzi). Uomini. Categoria 1°: argento Furlanis. Categoria 2°: oro De Stefani (C21), oro Zanin (S14). Donne. Categoria 1°: oro Panigutti, argento Brunetti. Categoria 2°: oro Biolcati. Elite: argento Aere che in 59”60 ha percorso 66,25 m, a solo 7 metri dal record mondiale di Ilenia Colanero.

RIFERIMENTO NAZIONALE. Pinna Pub ha schierato ben 41 atleti sui 102 totali, testimonianza di un lavoro corposo che ha fatto crescere costantemente l’Associazione fino a renderla punto di riferimento nazionale. “E’ la conferma dell’operato portato avanti negli anni, riconosciuto anche dalle realtà italiane” sottolinea Massimiliamo Popaiz, coordinatore della Pinna Sub.

E, come si dice, da cosa nasce cosa: “Abbiamo dato il via a un corso formativo a livello nazionale, che ha portato a Lignano Sabbiadoro un numero consistente di atleti. Oltre, quindi, ai successi agonistici, riscontriamo anche quelli organizzativi”.

Non è un caso, infatti, che la Fipsas (Federazione italiana pesca sportiva attività subacquee e nuoto pinnato) abbia assegnato a Pinna Sub l’organizzazione di tutte e dieci le edizioni del campionato.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Tendenze

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori