Home / Sport news / Prata ci prova, ma i tre punti premiano Macerata

Prata ci prova, ma i tre punti premiano Macerata

La Tinet non ferma la corsa della Med Store e lascia il PalaPrata con qualche rimpianto per non aver gestito meglio i finali di set

Prata ci prova, ma i tre punti premiano Macerata

Tre set e tre punti per Macerata che mantiene così il suo trend positivo. Purtroppo la Tinet non riesce a confermare quanto di buono fatto nella battaglia di Portomaggiore. Si lascia il PalaPrata con un po’ di amaro in bocca perché pur riconoscendo le indiscutibili qualità dell’avversario e i set tirati la Tinet avrebbe potuto togliersi qualche soddisfazione. Fortunatamente i risultati della giornata aiutano i Passerotti che mantengono inalterato il vantaggio sulle inseguitrici. Ora serve un’impresa sul campo di Motta per mantenere il sesto posto e conservare il diritto ad evitare il turno preliminare dei play off.

Il primo set prende la via di Macerata che approfitta di una Tinet poco decisa in attacco nonostante una buona qualità di ricezione. Boninfante sceglie lo starting six vincente di Portomaggiore mentre tra i titolari di Macerata tra le oltre quaranta primavere di Dennis e Monopoli c’è il giovane goriziano Mitja Pahor che firma anche il primo punto dell’incontro. Le squadre sentono l’importanza del match e giocano un po’ col freno a mano tirato, conquistando comunque con regolarità il cambio palla. Parte bene in attacco Hukel che propizia un mini allungo della Tinet: 10-8. I gialloblù commettono qualche errore di troppo e non riescono a difendere alcuni palloni non irresistibili e Macerata scappa: 12-15 e time out di Boninfante. Monopoli trova soddisfazione dalle soluzioni centrali e Pizzichini marca il 14-19. Un muro di Pahor su Pipe di Bellini porta i marchigiani a set point: 17-24. Hukel annulla la prima palla set e poi va in battuta propiziando il rientro dei Passerotti con un bel diagonale di Bellini e un muro dello stesso posto 4 su Dennis. A chiuderla nello scambio successivo ci pensa però Pahor: 20-25.

Anche il secondo parziale è appannaggio degli uomini di Di Pinto. Boninfante cerca soluzioni alternative mandando in campo Ludovico Dolfo per Alberto Bellini. Lo schiacciatore trevigiano risponde presente e mette a terra i primi tre palloni che Calderan gli serve. La partita procede punto a punto fino al 18-18 con la Tinet che riesce a mantenere il passo degli ospiti quando mette in mostra le proprie doti difensive. Poi però agevola il compito dei già forti maceratesi mettendo insieme errori in attacco e anche l’invasione che suggella lo scatto sul 21-18 degli uomini della Med Store. Dennis procura ai suoi tre set point sul 21-24. Baldazzi annulla il primo, ma poi i Passerotti si inchinano all’attacco conclusivo di Ferri che marca il 22-25 finale.

Il terzo parziale è estremamente combattuto con continui cambi di leadership. Parte meglio Macerata, ma poi Dolfo impatta sul 6-6. Un muro di Bortolozzo e un ace di un ispirato Hukel sembrano portare l’inerzia dalla parte gialloblù. Rientro dei maceratesi con un ace di Dennis: 19-19. Poi sale in cattedra nuovamente Hukel che prima con un bell’attacco e poi con un altro servizio vincente certifica il 22-20. L’azione successiva potrebbe essere decisiva e in un certo senso lo è, ma purtroppo non per Prata. Hukel manda in tilt la ricezione marchigiana, Monopoli è costretto a schiantarsi contro i cartelloni pubblicitari e Dennis rimanda nel campo Tinet una comoda freeball che purtroppo viene contrattaccata malissimo. Il pericolo scampato gasa la Med Store che prima impatta sul 23-23 e poi ottiene il primo match point con un muro dell’altro goriziano Princi subentrato in prima linea al palleggiatore Monopoli. Katalan cattura il muro del 24-24, ma poi è Pizzichini a mettere a terra il punto del 24-25. Per l’azione finale Monopoli si affida all’esperienza di Dennis che la chiude con un bel colpo lavorato sul lungolinea.

Adesso, come detto, la Tinet vuole evitare il turno preliminare dei play-off e si prepara per l’ultima gara della regular season, quella che la metterà di fronte domenica pomeriggio alla capolista Motta, nel più classico dei derby del Livenza.

TINET PRATA – MED STORE MACERATA 0-3 (20-25, 22-25, 24-26)
PRATA: Baldazzi 9, Katalan 3, Calderan 2, Dal Col , Pinarello (L), Dolfo 7, Vivan (L), Paludet, Bellini 3, Meneghel, De Giovanni, Bortolozzo 9, Gambella, Deltchev, Hukel 14. All: Boninfante
MACERATA: Snippe, Pasquali, Calonico 10, Pahor 4, Cordano, Dennis 20, Risina, Margutti 1, Ferri 12, Monopoli 2, Sanfilippo, Princi, Pizzichini 12, Medei, Gabbanelli (L), Valenti (L). All: Di Pinto
Arbitri: Guarneri di Messina e Traversa di Abano Terme

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Tendenze

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori