Home / Sport news / Scatta il 33° Meeting di Atletica Leggera di Lignano

Scatta il 33° Meeting di Atletica Leggera di Lignano

Questa sera al Teghil torna l'evento internazionale. Premio “Resilienza” alla carriera di Anna Incerti

Scatta il 33° Meeting di Atletica Leggera di Lignano

Sabato 30 luglio è la giornata del 33° Meeting Internazionale di Atletica Leggera Sport e Solidarietà. Lo stadio Teghil di Lignano Sabbiadoro è pronto e tirato a lucido per ospitare una delle più importanti manifestazioni dedicate alla “Regina degli Sport” che si tengano in Italia e, soprattutto, una di quelle che negli ultimi decenni ha saputo rinnovarsi di più e consolidarsi meglio anche a livello internazionale, grazie alla presenza continua di atleti di alto spessore, in primis i fenomeni giamaicani.

Tante le stelle che illumineranno la pista lignanese, dalle 20 in avanti.

Decisamente interessante la gara dei 100 metri femminili. L’olandese Dafne Schippers, due volte campionessa del mondo (dei 200 metri), nel 2015 a Pechino e nel 2017 a Londra, e con un 10”81 nei 100 metri come migliore prestazione individuale, se la vedrà in pista con avversarie toste come le giamaicane Nathasha Morrison, campionessa olimpica della 4x100 a Tokyo, due volte iridata e capace di un “personal best di 11”10, Shockoria Wallace (11”09), Kasheika Cameron (11”24) e Krystal Sloley (11”49). In pista anche le giovani speranze italiane Giorgia Bellinazzi e la friulana Aurora Berton, sicuramente spinta anche dai suoi tifosi personali, che grazie a questi stimoli potrebbe ritoccare il suo primato fra le top nazionali.

Questa è anche la gara di Shericka Jackson, presente nel suo ruolo di testimonial di Sport e Solidarietà 2022, oltre che madrina delle gare che vedranno impegnati, nel pomeriggio, atleti Fispes e gli Special Olympics (disabili intellettivi). Solo all’ultimo momento si saprà se la campionessa olimpica cubana, reduce dalla vittoria iridata nei 200 metri a Eugene, sarà in gara a Lignano.

Nella gara dei 100 metri maschili, riflettori puntati sul liberiano Emmanuel Matadi, bronzo continentale africano e velocista capace di scendere sotto i 10”: reduce dai Mondiali di Eugene, dove s’è spinto fino alla semifinale, Matadi ha un personale di 9”98. In pista con lui, occhio ai cinesi Deng, Gaufei, Haibin, GUanfeng e Xingquiang, al sudafricano Dambile e agli italiani Enrico Sancin e Federico Rossi.

Il popolo friulano avrà applausi per Giada Carmassi, impegnata nella gara dei 100 ostacoli nella quale dovrà guardarsi soprattutto dalla campionessa ellenica Anais Karagianni e dall’americana Chanel Brissett, argento ai giochi Panamericani e capace di un primato personale di 12”52.

Nel giro di pista, sui 400 metri femminili, la giamaicana Junelle Bromfield, bronzo olimpico in staffetta ed ex campionessa del mondo indoor, è la vedette di una gara di alto profilo spettacolare, contando anche la presenza dell’ucraina Kateryna Karpyuk e dell’olandese Eva Hovenkamp.

Come sempre molto sentita è la gara dei 400 metri ostacoli maschile, che mette in palio il 9° trofeo Ottavio Missoni, dedicato all’indimenticabile stilista ed atleta che partecipò alle Olimpiadi di Londra nel 1948 proprio in questa specialità. Due nomi su tutti: gli americani David Kendziera e Aldrich Bailey jr.

Per quanto riguarda il mezzofondo, attenzione al qatariota Mohamed Al Garni, componente della staffetta che attualmente detiene il record asiatico della staffetta sui 1500 metri e pluricampione continentale. A livello di tempi, l’americano Hobbs Kessler vanta il miglior “personal best” tra gli atleti presenti a Lignano nei 1500: 3’34”36.

Inoltre, fresca reduce dai Mondiali di Eugene e dalla vittoria nei campionati universitari americani, la bertiolese Sintayehu Vissa (pb: 2’01”06) sarà la vedette della gara degli 800 metri, con l’australiana Sally Sanford e l’olandese Marissa Daminkk come principali contendenti.

Il 33° Meeting di Atletica Leggera Sport e Solidarietà di Lignano Sabbiadoro sarà anche quest’anno anticipato dalle gare regionali. Alle 16, allo stadio Teghil, inizierà un fitto programma di competizioni che vedranno protagonisti gli atleti di tutte le categorie, dagli esordienti ai master, in una trentina di gare, nelle varie specialità. L’occasione è propizia anche per festeggiare Enrico Saccomanno che ha vinto la medaglia d'argento ai recenti campionati italiani assoluti di Rieti, realizzando il nuovo primato Fvg nel lancio del disco, con 60 metri tondi e sfiorando l’oro tricolore per un solo centimetro.

Nel corso del Meeting, infine, sarà assegnato il premio “Resilienza” alla carriera della plurititolata Anna Incerti, che dopo essersi messa alle spalle un periodo complicato dal punto di vista fisico, si sta preparando per gareggiare agli imminenti Europei 2022 a Monaco di Baviera.

0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

AGENDA

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori