Home / Sport news / Sella Nevea, tempo di bilanci per la Coppa Europa

Sella Nevea, tempo di bilanci per la Coppa Europa

Due i protagonisti assoluti sulle nevi del Monte Canin, l'austriaco Raphael Haaser e il norvegese Atle Lie McGrath

Sella Nevea, tempo di bilanci per la Coppa Europa

Si è conclusa quest'oggi un'entusiasmante tappa di Coppa Europa maschile, organizzata sulle pendici del Monte Canin dall'Unione Sportiva Camporosso Ad in collaborazione con la Fis, la Fisi nazionale e regionale, e Promoturismo Fvg. San Valentino ha regalato agli organizzatori un risveglio in bianco. A Sella Nevea, infatti, il paesaggio è diventato veramente affascinante grazie alla nevicata di 10 cm della notte. Tutto ciò ha comportato un lavoro di sistemazione della pista non indifferente a cui però la squadra organizzativa è riuscita a far fronte con impeccabile puntualità.

Inoltre, le forti raffiche di vento in cima, hanno rallentato di molto la gara a causa dei continui start/stop necessari per assicurare l'incolumità degli atleti. Tracciando un bilancio dell’evento con il comitato organizzativo, i risultati conseguiti sono stati eccellenti con una pista del Canin gestita nel modo migliore e apprezzata da tutti gli atleti, e il programma orario rispettato alla perfezione.

Ecco, alcuni numeri della competizione: 17 nazioni presenti; 90 atleti; tre giorni di gara; quattro prove disputate; 30 volontari.

LA CRONACA. Una giornata finale densa di emozioni che ha premiato i due protagonisti assoluti di questa tre giorni sulle nevi del Monte Canin, l'austriaco Raphael Haaser e il norvegese Atle Lie McGrath. Il primo, capace di conquistare già un primo e secondo posto mercoledì e giovedì, ha letteralmente dominato il SuperG, recupero della gara cancellata a fine gennaio nella francese Orcieres, chiudendo la sua fatica dopo 1'13.71 e infliggendo pesanti distacchi alla concorrenza. Hanno completato il podio il solito McGrath (1'14.52) e la sorpresa austriaca Stefan Rieser (1'14.56), capace di beffare per due soli centesimi il diciannovenne italiano Giovanni Franzoni (1'14.58).

Nella manche di slalom, valevole per la Combinata Alpina, le carte si sono rimescolate complice l'uscita di scena anticipata di Haaser. Ha trionfato il sempre più leader della classifica generale di Coppa Europa McGrath (1'54.88), al primo successo in carriera nel circuito, che ha preceduto un ottimo Franzoni (1'55.22), autore di una solida manche tra i pali stretti e al primo podio in Coppa Europa, e lo svizzero Luca Aerni (1'55”40), capace di rimontare dalla 22esima posizione del SuperG e già campione mondiale della Combinata nel 2017.

“Sono veramente contento di questa tre giorni, che è andata oltre le più rosee aspettative", commenta Haaser. "Anche stamattina ho sciato pulito, sentendomi a mio agio sul pendio del Monte Canin e ottenendo la mia seconda vittoria in carriera di Coppa Europa”.

“Sinceramente non mi aspettavo di chiudere questa trasferta a Sella Nevea con tre podi in tasca e soprattutto il successo in Combinata, con cui ho rotto il tabù dopo aver conquistato quest'anno ben 7 secondi posti", sono le parole di McGrath. "Ora mi concentro sui Mondiali Juniores che si terranno nella mia Norvegia e nelle ultime tappe di Coppa Europa in cui proverò a difendere la leadership nella classifica generale”.

“Una tre giorni sorprendente", commenta Franzoni. "Al mio esordio in Coppa Europa sono cresciuto giorno dopo giorno. Stamattina mi sono rammaricato per aver perso il podio in SuperG solo per due centesimi. Nella manche di slalom invece ho cercato di sciare in sicurezza ed è andata molto bene. Aver raggiunto già il primo podio nel circuito è una grande soddisfazione. Ora vedrò di confermami nelle prossime tappe”.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Tendenze

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori