Home / Sport news / Si alza il sipario su Udin Jump Development

Si alza il sipario su Udin Jump Development

In Sala Ajace, la presentazione del meeting internazionale di salto in alto, in programma domani al PalaIndoor

Si alza il sipario su Udin Jump Development

Esordi azzurri e stelle mondiali per Udin Jump Development. Alla vigilia del meeting internazionale di salto in alto, in programma mercoledì 27 al PalaIndoor Ovidio Bernes di Udine, in Sala Ajace si è tenuta la presentazione ufficiale dell'appuntamento, che attende diversi big della disciplina (con diretta tv su RaiSport+HD).

Al femminile confermata la presenza della fuoriclasse ucraina Yaroslava Mahuchikh, 19enne argento iridato a Doha con il record del mondo under 20 di 2,04. All’inizio di quest’anno è già decollata alla misura di 2,02 il 9 gennaio a Kiev, per la settima gara sopra i due metri nella sua giovane carriera, e oggi ha partecipato alla conferenza stampa di presentazione.

Fari puntati sui primi salti dell’anno per le specialiste italiane a cominciare da Elena Vallortigara (Carabinieri), campionessa nazionale in carica che ha timbrato lo standard olimpico di 1,96 nello scorso inverno, e dalla pordenonese Alessia Trost (Fiamme Gialle), bronzo mondiale indoor nel 2018.

Ma al Bernes è attesa in pedana anche Erika Furlani (Fiamme Oro), cresciuta nella passata stagione fino a 1,94, insieme alla 18enne Idea Pieroni (Carabinieri), arrivata a 1,90 un anno fa, e alle tricolori giovanili Marta Morara (Atl. Lugo) e Rebecca Pavan (Assindustria Sport Padova), che hanno vinto gli ultimi titoli italiani rispettivamente tra le under 23 e nella categoria juniores. Nel cast poi la 19enne ceca Bara Sajdokova e la slovena Marusa Cernjul, mentre non ci sarà la polacca Kamila Licwinko. Si comincia alle  14.30, con diretta tv dalle 15.

Debutto rinviato, invece, per Stefano Sottile (Fiamme Azzurre), 23 anni compiuti oggi, a causa di un lieve risentimento muscolare avvertito di recente. Tra gli uomini la sfida metterà di fronte l’ucraino Andriy Protsenko, tra i migliori di sempre con 2,40 nel 2014 oltre che vincitore nell’ultima edizione del Golden Gala Pietro Mennea all’Olimpico di Roma, e il 23enne cubano Luis Enrique Zayas, salito a 2,33 nella scorsa stagione indoor e quinto ai Mondiali di Doha.

Altri nomi di richiamo sono quelli del portoricano Luis Joel Castro, finalista olimpico e iridato, e del bahamense ex campione del mondo Donald Thomas. In cerca di conferme Eugenio Meloni (Carabinieri) che a metà gennaio ha sfiorato il personale con 2,20 ad Ancona, ma ci saranno anche il tricolore under 23 al coperto Manuel Lando (Atl. Vicentina), il 15enne Mattia Furlani (Studentesca Rieti Milardi) e Simone Dal Zilio (Atl. Brugnera Friulintagli). Il via alle 17.20 per la gara maschile, che dalle 18 sarà trasmessa in diretta tv.

Alla sua terza edizione l’evento allestito da Alessandro Talotti, Mario Gasparetto e Massimo Di Giorgio può contare sul contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri-Dipartimento per lo Sport e avrà anche quest’anno il leggendario Javier Sotomayor, cubano primatista del mondo, come ospite d’onore.

Canali System, l’azienda di macchine per il fitness basata sul metodo auxotonico del professor Vincenzo Canali, rinnova la partnership con il meeting. L’azienda friulana ha già allestito uno showroom a bordo pedana: le macchine per il fitness “su misura” saranno a disposizione dei campioni in arrivo da tutto il mondo.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Tendenze

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori