Home / Sport news / Soverato ferma Martignacco al quinto set

Soverato ferma Martignacco al quinto set

Trasferta amara per la formazione friulana, che interrompe la striscia positiva

Soverato ferma Martignacco al quinto set

Trasferta amara per Martignacco, che interrompe a Soverato la sua striscia vittoriosa, cedendo nel quinto set (25-21, 26-24, 19-25, 18-25, 15-11).

In apertura dell’ottava giornata di andata del girone B della serie A2 femminile, coach Marco Gazzotti schiera in avvio Allasia in regia, Wiblin e Cortella in banda, Capitan Modestino e Eckl al centro, Sironi opposto e Tellone libero.

Parte con il freno a mano tirato l’Itas Ceccarelli Group Libertas e coach Gazzotti è costretto al primo time-out sul precoce punteggio di 6-3 a favore della formazione di casa, per far recuperare lucidità e concentrazione alle friulane. Martignacco risponde, riacciuffando la parità (10-10), ma inciampa nuovamente su un parziale negativo causato da inusuali errori in attacco (16-11). Time out. Si prova a mischiare le carte con il cambio in cabina di regia Granieri-Allasia e sfruttando la regola del cambio under, la sostituzione Bole-Cortella che si scambiano durante la rotazione fra posto 2-1. Dopo un’inziale colpo di reni le friulane cedono però sul punteggio di 25-21. Martignacco non perdeva un set dal 06 Novembre, giorno della vittoria in esterna sul campo di Montecchio (2-3).

Secondo set che inizia a parti invertite. Questa volta è Soverato a chiamare subito time-out sul punteggio di 3-6 , con Martignacco che, a differenza del primo set, riescono a mettere in difficoltà le avversarie già dalla ricezione. In attacco è Wiblin show, con l’americana che sfrutta le precise veloci di Allasia per trovare e colpire ogni spiraglio lasciato libero sul taraflex Calabrese. Soverato non ci sta e grazie all’accoppiata banda-opposto straniera riacciuffa prima la parità per due occasioni (15-15; 18-18) e successivamente il primo vantaggio del set allungando sul punteggio di 20-18. Risposta Martignacco, cambio Bole-Sironi e nuova parità con le friulane che conquistano il punto numero 20. Il finale è al cardiopalma. Prima l’allungo per Soverato (22-20) , poi la risposta di Martignacco con la rientrata Sironi e l’americana Wiblin che annullano il set point avversario ristabilendo equilibrio (24-24). Sfugge nuovamente di mano l’equilibrio della partita a Martignacco che concede i due punti necessarie alle avversarie ad aggiudicarsi il set (26-24).

Il terzo set inizia con il vento in poppa per la formazione calabrese, complice un parziale iniziale (8-3) che sembra indirizzare il match verso una veloce conclusione. Ma la tenacia delle 'ragazzine terribili dell'Itas si fa vedere: le ospiti rispondono, riacciuffano la parità e mettono le mani sul manubrio del set portando il distacco addirittura a sei lunghezze con il punto di capitan Modestino che chiude i giochi sul punteggio di 19-25.

Inizio sempre in salita per la formazione friulana, costretta a rimontare fin dalle prime battute (8-4). Si erige allora il muro di Martignacco che grazie a questo fondamentale riesce ad annullare i colpi delle avversarie e prendere un margine confortante, superando per prima quota “venti” (14-20). Troppi i match point che ha a disposizione Martignacco, nel finale di set è sempre capitan Modestino a siglare il punto vincente con una “due” chirurgica che rimanda le sorti dell’incontro al tie-break (18-25).

Nella resa dei conti Soverato inizia sempre con maggiore lucidità, conquistando un primo parziale di due punti (2-4); Cortella con due magie da posto quattro accorcia le distanze (5-4). Pareggio Itas dopo un rally infinito (7-7) e vantaggio conquistato dall’ace di Eckl. Cambio campo e reazione di Soverato che trova il pareggio (8-8) e il successivo vantaggio (12-11). Da lì in poi Martignacco non riuscirà più a trovare il punto, con il vantaggio per la formazione casalinga che aumenterà, culminando con la meritata vittoria di set e partita (15-11).

Martignacco esce però a testa altissima, dimostrando di essere una squadra compatta e capace di crederci, rialzandosi anche dalle situazioni di maggiori difficoltà.

Il presidente Fulvio Bulfoni al termine del match commenta così la trasferta calabrese: “È più il rammarico per aver perso un’occasione che non la positività di un punto importantissimo portato a casa con grande carattere. Le ragazze hanno dimostrato di crederci, malgrado le ingenuità subite nei momenti cruciali che mettendo in evidenza la giovane età della squadra".

Il tabellino dell’Itas Ceccarelli Group: Allasia 5, Sironi 8, Modestino 17, Wiblin 30, Cortella 11, Eckl 13, Bole 4.

Nel prossimo turno, previsto per domenica 4 dicembre alle 17, l’Itas Ceccarelli Group ospiterà l’Omag San Giovanni in Marigliano. Prevendita attiva sul circuito Vivaticket sia on-line che nei punti vendita autorizzati come La Zebretta a Martignacco.

0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori