Home / Sport news / Tinet Prata pronta per la trasferta di Pineto

Tinet Prata pronta per la trasferta di Pineto

Domenica alle 18 i passerotti andranno in scena sul parquet abruzzese

Tinet Prata pronta per la trasferta di Pineto

La Tinet Prata si prepara a quella che è la trasferta logisticamente impegnativa di tutto il Girone Bianco. I Passerotti raggiungeranno oggi l’Abruzzo per prepararsi al meglio ad affrontare domenica i padroni di casa dell’Abba Pineto.

Una trasferta non banale considerando la caratura dell’organico a disposizione di Coach Rovinelli che può contare su un grande ex gialloblù: l’opposto svedese Jacob Link, per due stagioni a Prata e primo straniero in assoluto del club guidato dal presidente Maurizio Vecchies. Per lui nell’esordio per 3-1 contro Belluno 23 punti a tabellino e quindi un’attenzione particolare andrà fatta per limitare il suo braccio mancino. A dirigere il gioco in cabina di regia il giovane talento locale, classe 2001, Mattia Catone.

A tirare le fila delle operazioni in seconda linea, invece, ci potrebbe essere Ludovico Giuliani, lo scorso anno in Superlega con Ravenna che però all’esordio ha accusato problemi fisici ed è stato rilevato con buoni risultati da Giancarlo Pesare. In banda il talento Disabato, con trascorsi azzurri che la Tinet ha già incontrato in A2 quando militava a Castellana Grotte e l’esperienza di Matteo Bertoli, che la scorsa settimana ha timbrato 18 punti e può mettere sul piatto tanti anni in A2, l’ultimo in ordine di tempo lo scorso anno ad Ortona. In posto 3 il bel bagaglio di esperienza di Calonico, incrociato anche lo scorso anno tra le fila di Macerata e la freschezza del 22enne Montanaro, proveniente dal vivaio della Sir Safety Perugia.

La Tinet è carica. La bella prestazione di sabato scorso ha aggiunto ancora maggior determinazione in fase di allenamento e c’è voglia di misurarsi con un avversario dal valore indiscutibile. Le notizie dall’infermeria raccontano di un Fabio Dal Col perfettamente ristabilito, mentre ci vorrà ancora un po’ di pazienza per ritrovare Marco Novello a pieno regime.

A parlare per il gruppo è Nicolò Katalan che ha dimostrato un’ottima personalità nell’esordio con Macerata, mandando a referto 17 punti e 7 muri vincenti.

Perdere non fa mai piacere, ma si è vista una bella pallavolo. Quali sono state le tue sensazioni in questa ripartenza? “E’ stata una grandissima emozione poter tornare a giocare davanti al pubblico e in particolare davanti al nostro. Me ne avevano sempre parlato, ma io in pratica non l’avevo mai conosciuto, nonostante io sia qui a Prata già da un anno, e giocare per loro è stato bellissimo. E’ stata una bella partita e abbiamo espresso un buon gioco. Ovviamente dobbiamo limare alcune imprecisioni. Ma non dobbiamo dimenticare che Macerata era un avversario tosto, che non ha perdonato niente. E’ stato un peccato perdere, ma siamo sulla buona strada. Siamo un gruppo giovane con tanta voglia di lavorare e proseguendo così i risultati non tarderanno ad arrivare”.

Dal lato personale anche una soddisfazione perché il tabellino recita 17 punti e 7 muri punto, sintomo di un intesa col palleggiatore che va di giorno in giorno migliorando. “Io mi sto trovando molto bene soprattutto all’interno del gruppo. Ovviamente fanno piacere le prestazioni individuali, però sono molto più contento del fatto che stiamo giocando bene come squadra e riusciamo ad aiutarci anche nei momenti difficili. Ti ripeto 17 punti personali fanno piacere, ma sarei stato molto più contento se fosse arrivata una vittoria”.

E per far questo, già da lunedì l’attenzione e il focus sono puntati sul prossimo avversario, l’Abba Pineto. Su cosa state lavorando in particolare? “Sin da inizio settimana il nostro allenatore ci ha dato dei piccoli accorgimenti tattici da attuare a muro sui nostri avversari. Da una parte c’è un occhio di riguardo per gli avversari che, anche in questo caso, sono tra i team più accreditati del girone, e dall’altro continuiamo a lavorare per migliorare la qualità della nostra pallavolo. La trasferta di Pineto sarà la più lunga dell’anno e ci servirà per testare per la prima volta il nostro gioco fuori casa e dopo un bel viaggio. Sarà la seconda partita di fila molto impegnativa, ma non vediamo l’ora di affrontarla”.

Dopo l’allenamento del venerdì mattina la squadra pranzerà assieme e si avvierà alla volta dell’Abruzzo. Nella mattinata di domenica allenamento di rifinitura e quindi fischio d’inizio della gara alle 18.00 al PalaVolley S. Maria di Pineto. Dirigeranno il match, il primo tra questi due club, Antonio Capolongo di Avellino e Luigi Pasciari di Nola.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Tendenze

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori