Home / Sport news / Tuttino riprende il Cesena

Tuttino riprende il Cesena

Per il Tavagnacco all’esordio in campionato è 1-1, dopo un primo tempo sottotono

Tuttino riprende il Cesena

Come l’anno scorso a Pomigliano, anche in questa stagione il Tavagnacco ottiene un pareggio all’esordio in campionato. Un tempo a testa tra il Cesena e le gialloblù in un pomeriggio caldo. La prima frazione di gioco vede le romagnole prevalere, ma nella ripresa le gialloblù cambiano marcia e dopo il pareggio di Tuttino, rischiano il colpaccio in più di qualche circostanza.

Marco Rossi modifica la sua disposizione tattica abbandonando il 4-2-3-1 e schierando le sue ragazze con il 4-3-3. L’intento è quello di fornire maggiore copertura alla nuova coppia di centrali difensive Sciberras-Rossi. Buono l’approccio, al 4’ un retropassaggio di Cuciniello viene bloccato con le mani dal portiere Frigotto: è calcio di punizione gialloblù all’interno dell’area di rigore.

Alla battuta si presenta Tuttino, la barriera devia il pallone che sibila a lato di pochissimo. Le friulane sbagliano qualche appoggio di troppo in mezzo al campo, in una di queste circostanze Pinna verticalizza e manda in porta Costi che fallisce con il sinistro una comoda occasione. Faticano le padrone di casa a prendere le contromisure al palleggio bianconero, la squadra di Roberto Rossi dialoga bene e chiude il Tavagnacco nella propria metà campo. Al 21’ una bella trama romagnola spalanca lo specchio della porta a Vivirito che impatta al volo con il destro trovando prontissima Beretta a respingere. Passano pochi secondi e il Cesena trova il gol da posizione impossibile: Costa con un sinistro da lontano imprime una traiettoria beffarda per lo 0-1. La risposta casalinga giunge qualche minuto dopo su un tiro-cross di Toomey che scheggia la parte alta del palo. Le ospiti accorciano sempre con i tempi giusti sulle avanzate gialloblù e chiudono ogni varco, il tridente del Tavagnacco non trova spazi e tempi per creare pericoli. Il Cesena amministra e controlla il match fino all’intervallo.

Nella ripresa dopo tre giri di lancette un disimpegno errato delle ospiti, apre un varco ad Alessia Tuttino che con un destro chirurgico dai venticinque metri coglie l’incrocio dei pali e pareggia: 1-1. La gara cambia volto e il Tavagnacco prende coraggio. Una buona combinazione tra Devoto e Abouziane al 13’ libera di nuovo al tiro il capitano, ma questa volta l’esito non equivale al precedente. Ferin entra al 20’ al posto di Devoto e al primo pallone toccato vince un break a centrocampo e serve un assist d’oro a Kongouli che si presenta a tu per tu con Frigotto, ma sbaglia il diagonale che sarebbe potuto valere il vantaggio friulano.

Poco dopo Grosso lavora un bel pallone sulla sinistra, serve Ferin che si sposta la sfera sul mancino e conclude alto. I ritmi si alzano, il pallino del gioco è nelle mani delle gialloblù che si esprimono in una versione nettamente migliore rispetto alla prima frazione di gioco vivacizzate anche dai cambi. Al 40′ Milan in percussione viene anticipata di un soffio prima di battere a rete. Sul calcio d’angolo seguente, il colpo di testa di Kongouli viene salvato sulla linea dalla retroguardia del Cesena. All’avvio del recupero altra chance gialloblù, Ferin spizzica di testa per Milan che a tu per tu con Frigotto calcia sulla figura dell’estremo difensore avversario. Sfuma così la possibilità di conquistare i tre punti, ma dalla squadra giungono segnali confortanti.

TAVAGNACCO-CESENA 1-1
TAVAGNACCO. Beretta, Toomey, Rossi, Sciberras, Donda, Caneo, Tuttino, Grosso (42’ st Gianesin), Abouziane (30’ st Milan), Kongouli, Devoto (20’ st Ferin). Allenatore: Marco Rossi. A disposizione: Girardi, Stella, Pinatti.

CESENA. Frigotto, Carlini, Costi, Mancuso (1’ st Pavana (33’ st Beleffi)), Vivirito (11’ st Petralia), Cuciniello (20’ st Simei), Costa, Franco, Georgiou, Pastore, Pinna (20’ st Galli). Allenatore: Roberto Rossi. A disposizione: Pignagnoli, Nagni, Casadio, Bernardi.

Marcatori: 21’ Costa, nella ripresa al 3’ Tuttino
Arbitro: Drigo (sezione Portogruaro)
Assistenti: Callovi (sezione San Donà di Piave), Morsanuto (sezione Portogruaro)
Note: Ammonite: nessuna. Recupero: 2’ e 4’

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Tendenze

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori