Home / Sport news / Yacht Club Italiano e Svbg alla Persico 69F Revolution Cup

Yacht Club Italiano e Svbg alla Persico 69F Revolution Cup

Le due società armano insieme un equipaggio per la sfida di nuova generazione su Foil

Yacht Club Italiano e Svbg alla Persico 69F Revolution Cup

Insieme, con l’obiettivo di partecipare a una delle regate più rivoluzionarie della stagione 2020. Yacht Club Italiano e Società Velica di Barcola e Grignano hanno annunciato oggi la partecipazione congiunta alla Persico 69F Revolution CUP, in programma dal 14 al 19 agosto a Gargnano. Si tratta di una regata foiling a squadre a bordo dei Persico 69F cui parteciperanno 20, titolatissimi equipaggi provenienti da tutta Europa e da Hong Kong. YCI e SVBG schiereranno un proprio team misto, composto da Giulio Desiderato (YCI), Michele Paoletti (SVBG) e, quale terzo uomo, Vittorio Bissaro, olimpionico in classe Nacra 17.

Il team YCI-SVBG va a sottolineare la collaborazione in atto tra i due circoli velici, sulla quale si basa il gemellaggio che riguarda anche gli eventi Barcolana e Millevele.

“La collaborazione è nel DNA di chi va per mare, in primis, e missione principale dello YCI – afferma il Presidente dello Yacht Club Italiano Gerolamo Bianchi – che ha rapporti di reciprocità con i principali club velici del mondo. Con il mare Adriatico e la SVBG esiste un rapporto ancora più speciale, che non si limita a una prassi formale, ma è una collaborazione attiva che parte proprio dal gemellaggio tra Millevele e Barcolana e proseguirà con la partecipazione di un team misto, in una Classe innovativa a cui guardiamo tutti con grande interesse”.

“Questa collaborazione - ha dichiarato il presidente della SVBG Mitja Gialuz - nasce dalla volontà di due rispettivi nostri atleti di punta, Michele Paoletti e Giulio Desiderato, sempre pronti a mettersi in gioco e a trovare sinergie per poter eccellere. Con lo Yacht Club Italiano abbiamo una solida partnership che si rinnova con questo progetto di regata sui 69F, una barca straordinaria che abbiamo conosciuto in occasione del lancio nella scorsa edizione della Barcolana e che sarà presente a ottobre a Trieste. In bocca al lupo al team, che suggella una amicizia sempre più forte e costruttiva”.

“Nelle scorse settimane - ha dichiarato il velista triestino Michele Paoletti - ho partecipato a una serie di allenamenti e test sui Persico 69F e ne sono rimasto entusiasta. La barca è molto divertente, il circuito è agile, e la qualità dei velisti presenti sarà molto alta: sono tutti elementi vincenti, e mi fa piacere poter partecipare con un equipaggio armato da due circoli, che mette in evidenza l’importanza della collaborazione. Dal canto nostro, l’obiettivo è competere al massimo, perché queste barche esaltano la bravura degli equipaggi, e il foil, quando lo provi, diventa un’esperienza che vuoi ripetere”.
“Con Michele durante la scorsa stagione – prosegue Giulio Desiderato, atleta che corre con i colori del Club genovese – abbiamo trascorso almeno 100 giorni in mare assieme, siamo molto amici e abbiamo un affiatamento speciale a bordo. Ci è sembrato naturale coinvolgere i nostri rispettivi circoli in questa nuova avventura. Con Vittorio Bissaro, che è il più esperto di barche volanti dei tre, completiamo il nostro inedito equipaggio e ci prepariamo per affrontare al meglio la prossima Revolution Cup”.

“Mi è sempre piaciuto andare forte – conclude l’olimpionico veronese Vittorio Bissaro – e ho colto subito l’occasione per prendermi una pausa dagli allenamenti con il Nacra per partecipare a una regata con una barca che mi incuriosisce molto”. Il trentatreenne velista veronese in forza alle Fiamme Azzurre, è un grandissimo atleta reduce dalla vittoria del titolo mondiale 2019 della Classe Olimpica Nacra 17 in coppia con Maelle Frascari e ha al suo attivo la partecipazione alle Olimpiadi di Rio de Janeiro nel 2016.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Tendenze

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori