Home / Sport news / Zanin incontra Pontoni e gli atleti della Mont di Bike

Zanin incontra Pontoni e gli atleti della Mont di Bike

"Il vostro impegno e le vostre imprese - ha detto il Presidente ai ragazzi - ci riempiono di orgoglio"

Zanin incontra Pontoni e gli atleti della Mont di Bike

La scuola di ciclismo fuoristrada Mont di Bike, che sull'Altopiano di Monte Prat, nel territorio di Forgaria nel Friuli, da un decennio, per iniziativa del campione mondiale Daniele Pontoni, forma giovani atleti, è una realtà viva e interessante che investe sul futuro di questo sport, dando grandi prospettive anche a un progetto dell'amministrazione comunale di valorizzazione di un territorio di straordinaria bellezza paesaggistica che il turismo anche extraregionale sta scoprendo: una risorsa che va sostenuta e incoraggiata.

Il presidente del Consiglio regionale, Piero Mauro Zanin, lo ha sottolineato incontrando presso gli uffici udinesi dell'Assemblea legislativa i protagonisti di questa avventura avviata da Pontoni nel 2009 e che, oltre a far emergere talenti sportivi che hanno già arricchito il medagliere del Friuli Venezia Giulia, sta facendo crescere una squadra che punta a essere presente nelle competizioni in Spagna, Belgio e Olanda, veri templi del ciclocross mondiale.

"Il vostro impegno e le vostre imprese - ha detto Zanin ai ragazzi - ci riempiono di orgoglio. Il ciclismo è uno sport faticoso, che richiede sacrificio, incontrare dei ragazzi che non hanno paura della fatica, che sono disponibili ad affrontare sacrifici e rinunce con passione e determinazione, è motivo di grande soddisfazione e il Consiglio regionale sarà al vostro fianco".

Un grande plauso dal presidente anche all'impegno con cui Pontoni si dedica a promuovere questo sport fin dalla più giovane età: la scuola infatti arruola bambini e bambine dai 6 ai 12 anni organizzando camp sotto forma di gioco, mentre i più grandi - dai 13 ai 20 anni - fanno parte della squadra che conta sei ragazze e sei ragazzi. "E' una grande fucina per far emergere i campioni di domani - ha sottolineato Pontoni, raccontando di aver portato con sé sempre la bandiera del Friuli in tutte le competizioni in giro per il modo e auspicando che anche loro lo possano fare -. Abbiamo grandi soddisfazioni: come squadra i risultati di quest'anno sono stati eccezionali, e l'interesse per la scuola è in grande espansione".

Con Daniele Pontoni alcuni componenti della squadra, la quale dal 1º ottobre 2018 al 2 febbraio scorso ha partecipato a ben sessantaquattro gare, vincendo tra l'altro il campionato italiano per società a squadre. Fra loro Sara Casasola, oro al campionato italiano di ciclocross mondiale e vincitrice anche, insieme con Davide Toneatti, del giro d'Italia.

Per Sara, che corre da otto anni, "il merito dei risultati sta anche nel fatto che la squadra è caratterizzata da grande coesione - un dato tutt'altro che scontato in uno sport individuale come il ciclocross, ha sottolineato l'atleta - e sostenuta da uno staff invidiabile di persone fortemente motivate".

Con loro anche il sindaco di Forgaria, Marco Chiapolino, che ha sottolineato il valore della scuola per promuovere la passione sportiva e l'aggregazione fra ragazzi, e per creare, con gli eventi sportivi organizzati, ulteriori occasioni di richiamo turistico in un ambiente con grandi attrattive. Uno sviluppo che troverà slancio grazie a un contributo di 500mila euro da parte della Regione per migliorare la logistica con la realizzazione, sull'altopiano, di un centro polifunzionale.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Tendenze

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori