Home / Tendenze / 'Il Covid ha avvicinato i giovani al volontariato'

'Il Covid ha avvicinato i giovani al volontariato'

Lo ha detto il vicepresidente Riccardi alla cerimonia conclusiva di AstArte Covid 19, asta di beneficenza online di opere artistiche per sostenere la Protezione civile

\u0027Il Covid ha avvicinato i giovani al volontariato\u0027

In Friuli Venezia Giulia durante l'emergenza Covid si è registrata un'inversione di tendenza nelle adesioni dei giovani alla Protezione civile, con un aumento dei volontari, che spinge la Regione ad impegnarsi ora per consentire loro di valorizzare il proprio talento. Questo il concetto espresso dal vicegovernatore della Regione Riccardo Riccardi durante la cerimonia conclusiva di AstArte Covid 19, asta di beneficenza online di opere artistiche per sostenere la Protezione civile regionale, che si è svolta stasera nel cortile del Museo civico delle carrozze d'epoca a San Martino di Codroipo.

Oltre 80 opere realizzate da più di 50 artisti sono state messe in vendita in modalità web, attraverso un portale dedicato, per raccogliere fondi a favore della Protezione civile regionale. La serata si è arricchita con l'accompagnamento musicale del giovane musicista Raffaele Pisano e l'intervento poetico a cura dei ragazzi dell'associazione Zerotraccia. Un'occasione per sottolineare da parte della Regione l'impegno dei tanti giovani che hanno raccolto lo spirito solidale delle generazioni che hanno vissuto il terremoto del '76 mettendosi a disposizione delle esigenze di aiuto nel corso di questa nuova emergenza sanitaria. Un'opportunità anche per ringraziare l'impegno profuso dal gruppo Alpini di Codroipo e i volonatari di Pc comunale che hanno messo a disposizione 1800 ore di attività a favore dei cittadini durante il lockdown.

Il vicegovernatore ha quindi potuto evidenziare le priorità che ora la Regione si è data per affrontare il fenomeno pandemico non ancora finito. Primo fra tutti il controllo dei contagi di importazione che necessita il mantenimento di livelli di efficienza nella sorveglianza sanitaria. Quanto al dibattito sul controllo dei confini questo non rientra in un problema di collocazione politica ma di emergenza sanitaria che impone, ad esempio, che i luoghi della quarantena siano funzionali alla protezione della salute di cittadini e migranti. Resta infine prioritario l'obiettivo di riaprire l'anno scolastico garantendo sicurezza di lavoratori, studenti e famiglie

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori