Home / Tendenze / A Gorizia bar sempre aperti, ma senza far chiasso

A Gorizia bar sempre aperti, ma senza far chiasso

Entro l’estate dovrebbe essere superata l’ordinanza anti schiamazzi, ma i locali non dovranno arrecare disturbo ai residenti

A Gorizia bar sempre aperti, ma senza far chiasso

Ordinanza anti-schiamazzi addio. Gorizia si prepara a salutare uno dei provvedimenti più discussi e controversi della sua storia recente, e lo farà grazie al nuovo regolamento di polizia urbana che il Comune conta di varare a breve. Potrebbe volerci qualche mese (l’auspicio è che possa essere prima dell’inizio dell’estate), ma quel che conta è che la “sordina” ai locali sarà superata. E questo il sindaco Rodolfo Ziberna l’ha ben chiaro in mente fin dai tempi della sua elezione.

“Era un impegno che ho preso in sede di campagna elettorale e lo rispetterò - dice il primo cittadino -. Il nostro obiettivo sarà quello di tutelare tutti i cittadini, perché il territorio è di tutti: dunque dobbiamo pensare a chi ha diritto di dormire la notte, ma anche a chi svolge un’attività come quella degli esercizi pubblici e ha diritto di avere luoghi di aggregazione e socialità”. Il nuovo regolamento di polizia urbana prevederà allora la possibilità (teorica) per gli esercenti di tenere aperte le loro attività ventiquattro ore su ventiquattro, e questo in tutto il perimetro cittadino, senza distinzioni tra periferia e centro. Sin qui c’è la tutela dei professionisti e del “popolo della notte”.

Per chi invece chiede di veder rispettata la tranquillità della città, ecco l’altro aspetto. “Come vale per qualsiasi altra attività che si svolge in un contesto sociale, anche le aperture e le iniziative dei locali non dovranno arrecare disturbo - dice Ziberna -. In tal senso saranno applicati i parametri già previsti dalla legge nazionale un po’ ovunque”.
All’orizzonte però c’è anche un’altra novità sul fronte dell’ordine pubblico e della sicurezza per Gorizia e i goriziani, che presto potrebbero vedere gli agenti della Polizia locale muniti dei bastoni estensibili. Sarà un’apposita delibera a stabilirlo, dopo l’Ok arrivato dalla Regione. Non si tratta di un’arma, ma di una dotazione di difesa che permetterà agli agenti di tenere a distanza, ce ne fosse il bisogno, soggetti malintenzionati o potenzialmente violenti e pericolosi.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori