Home / Tendenze / A Gorizia entra nel vivo l'atmosfera natalizia

A Gorizia entra nel vivo l'atmosfera natalizia

Venerdì 2 dicembre alle 18, in piazza Vittoria, si accendono le luci con il concerto della Fanfara della Brigata di Cavalleria Pozzuolo

A Gorizia entra nel vivo l\u0027atmosfera natalizia

Con l’accensione dell’albero di Natale in piazza Vittoria si aprirà ufficialmente il Dicembre Goriziano 2022, il cui programma condiviso fra Comune di Gorizia, Ascom Confcommercio, Camera di commercio Venezia Giulia, Pro loco e associazioni cittadine è quanto mai ricco e variegato, per un totale di oltre 70 appuntamenti che scandiranno il periodo natalizio.

Una cerimonia attesa e sempre partecipata dai cittadini: l’appuntamento è venerdì 2 dicembre alle 18, in piazza Vittoria appunto, con l’accompagnamento, come tradizione, del concerto della Fanfara della Brigata di Cavalleria Pozzuolo del Friuli.

“Nel rispetto dei principi di sobrietà e contenimento delle spese che ci siamo prefissati quest’anno, abbiamo ripristinato una tradizione per la città, quella cioè di collocare in piazza Vittoria un abete proveniente dalla donazione da parte di un privato cittadino. In questo caso si tratta di un abete bianco di 15 metri di altezza donato da Giovanna Martinz di Sant’Andrea”, spiega l’assessore comunale all’Ambiente, Francesco Del Sordi.

E Aggiunge: “L’albero era cresciuto al punto da essere diventato troppo grande per il giardino in cui era stato piantato una quarantina d’anni fa, quando era stato portato a Gorizia da Malborghetto. I proprietari hanno quindi deciso di tagliarlo. Sarà decorato con luci già in possesso del Comune”. Venerdì 2 sarà accesa poi una prima tranche delle luminarie in centro, mentre le altre, comprese quelle del Castello, saranno attivate via via nei giorni successivi. Gorizia sarà quindi vestita a festa, anche se in modo più sobrio rispetto al passato, con luci rigorosamente a led e con accensione e spegnimento programmato. Le luminarie saranno finanziate con una parte del contributo da 59mila euro che la Camera di commercio Venezia Giulia ha destinato al Dicembre Goriziano. Determinante anche il contributo destinato dalla Cassa Rurale FVG al maxi contenitore di appuntamenti natalizio.

“L’accensione dell’abete e delle luci aprirà il variegato cartellone di eventi frutto della sinergia tra le istituzioni, tante associazioni e i vari comparti dello stesso Comune, oltre che con Nova Gorica. Tra iniziative per i bambini, mercatini, visite culturali, mostre, enogastronomia ed eventi sportivi, si tratta a tutti gli effetti di un vero e banco di prova in vista di GO! 2025”, fa notare l’assessore alle Attività produttive, Luca Cagliari.

Il fine settimana sarà caratterizzato anche da altri appuntamenti del Dicembre Goriziano, oltre che dalla Fiera di Sant’Andrea, che torna nella sua versione tradizionale dopo due anni contrassegnati dalle limitazioni dovute alla pandemia. Le giostre, una sessantina, si fermeranno da sabato 3 a domenica 11 dicembre, tra i Giardini pubblici e piazza Cesare Battisti. Le circa 200 bancarelle da sabato 3 a lunedì 5 si posizioneranno in corso Verdi, via Roma, via Crispi, via De Gasperi, via Oberdan e piazza Vittoria. Il primo fine settimana di dicembre sarà anche l’occasione per andare alla scoperta delle eccellenze enogastronomiche del territorio con la Mostra Assaggio Vini: alle 15.30 di sabato 3 Autoktona, in collaborazione con l’associazione Via Rastello e il Panettone del Conte de L’Oca Golosa pasticceria, inaugurerà il tradizionale evento, ospitato in via Rastello 60 dalla Chincaglieria Gastronomica. I banchi d’assaggio, con i vini di Collio, Carso, Brda e Vipava oltre alla birra di Antica Contea, saranno aperti fino alle 22. Inoltre alle 17.30 sarà illustrato il Progetto Zegla Cru, il primo cru del Collio, nonchè il più piccolo del Friuli Venezia Giulia, che cresce sulle colline con vista sul Collio Brda. Alle 18.30 sarà presentato in anteprima “Collio Brda Classic 2022: the movie!”, il documentario realizzato in occasione della ciclostorica transfrontaliera. Domenica 4 dicembre i banchi d’assaggio saranno operativi dalle 10 alle 22. Alle 11.30 ci sarà la degustazione racconto sul Collio bianco da uve autoctone, mentre alle 13 protagonista sarà proprio Autoktona, con l’azienda agricola Villa Vasi. Alle 16 le chef Chiara Canzoneri e Michela Fabbro proporranno lo showcooking del Mastelùt dedicato alla “Mostarda sopraffina”. In via Rastello, nella piazzetta all’angolo con via delle Monache, alle 16 di sabato 3 sarà inaugurato “Il Mastelùt - Il Natale di via Rastello”, con la presentazione del programma e dei partner.

Sabato 3 dicembre prenderà il via anche la doppia iniziativa natalizia ospitata dall’inedita location del Mercato coperto di via Boccaccio: la mostra dei presepi provenienti dal Museo del Presepio di Trieste, promossa dall’associazione culturale Etnos Gorizia e Fra Oreste dei Padri cappuccini in collaborazione con Pro Loco, e l’esposizione fotografica “Natale a Gorizia”, con 28 scatti stampati su pannelli dedicati all’atmosfera natalizia in città, organizzata da Mitteldream Artegorizia e Pro Loco. Entrambe le rassegne resteranno visitabili fino all’8 gennaio. Torna da sabato 3 al 5 gennaio 2023 dalle 10 alle 20 al Grand Hotel Enturage di piazza Sant’Antonio la mostra “Spirito divino”, concorso internazionale di vignette satiriche dedicate al vino del Movimento Turismo del Vino Friuli Venezia Giulia.
Domenica 4 per gli amanti delle camminate e della corsa ci sarà con ritrovo alle 8 “Al Rifugio” di via Udine 105/b a Lucinico il Trofeo Pasolini 100, marcia di 6sei o 12 chilometri che toccherà i territori dei Comuni di Gorizia, Mossa, San Lorenzo Isontino e Farra d’Isonzo. Le iscrizioni saranno raccolte sul luogo del ritrovo dalle 8 alle 9.30. L’organizzazione è del Gruppo Marciatori di Gorizia e in collaborazione con il Collettivo Terzo Teatro.
Inizierà poi l’attesa di San Nicolò, che lunedì 5 camminerà dai Giardini pubblici alla Libreria Faidutti di via Oberdan, dove sarà proposto un evento per bambini di tutte le età, in sinergia con l’associazione Librilliamo e la Pro Loco, con i dolciumi offerti dalle aziende La Giulia e Witor’s. Martedì 6 alle 15 in piazza Transalpina i bimbi di Gorizia e Nova Gorica potranno incontrare San Nicolò / Sveti Miklavž, ascoltare la sua storia e ricevere dei doni, per iniziativa della Caritas Diocesana di Gorizia con la collaborazione di Croce Rossa Comitato di Gorizia, Humanitarno drustvo Kid di Nova Gorica, Karitas Nova Gorica. Sempre per i più piccoli, alle 17 al Kulturni Dom di via Brass, sarà in scena “Objemi drevo!- Abbraccia l’albero!”, una fiaba istruttiva raccontata a passo di danza, nell’ambito della rassegna di teatro per bambini Komigo Baby 2022.

0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori