Home / Tendenze / A Lignano parte 'Pronto? Servizio Noi con Voi'

A Lignano parte 'Pronto? Servizio Noi con Voi'

Al via dal 17 maggio assistenza e compagnia telefonica a cura della Consulta della Terza Età

A Lignano parte \u0027Pronto? Servizio Noi con Voi\u0027

Sarà attivato a partire da lunedì 17 maggio il nuovo servizio di assistenza e compagnia telefonica denominato “Pronto? Servizio Noi con Voi” a cura della Consulta della Terza Età di Lignano Sabbiadoro. Il servizio sarà reso possibile grazie alla disponibilità di molte volontarie, coordinate dal Presidente della Consulta Graziella Menenguzzi, e vuole essere un altro tassello della rete di protezione e sostegno degli anziani lignanesi.

Il servizio sarà attivo dal lunedì al venerdì, dalle 17 alle 19 al numero 331 4516427. Nei prossimi giorni tutti i cittadini ultrasettantenni riceveranno a mezzo posta il volantino dell’iniziativa. Questa nuova progettualità nasce per ridurre il senso di isolamento e solitudine della popolazione anziana presente sul territorio comunale, monitorarne il benessere e fornire informazioni utili su servizi e attività per gli anziani presenti nel Comune di Lignano Sabbiadoro.

L’Assessore alle Politiche Sociali Paolo Ciubej spiega come “in questi anni, il gruppo di lavoro creatosi tra la Consigliera Anna Beninati, la Consulta della Terza Età (AFDS, ALAP, Caritas, Lignano in fiore, Sogit, UTE) e le volontarie lignanesi abbia elaborato l’idea di attivare un numero telefonico amico, che diventi un centro di ascolto incondizionato ed al quale rivolgersi in caso di piccole difficoltà, di problemi quotidiani, o anche solo per chiacchierare. Il servizio, attraverso i dati rilevati dalle volontarie, diventerà un prezioso strumento di monitoraggio del benessere dei nostri anziani".

Il servizio prevede, infatti, che non solo la persona anziana chiami per cercare compagnia e aiuto ma anche che i volontari stessi possano chiamare, a cadenza periodica, la persona anziana per sapere se sta bene. Al termine della pandemia potranno essere programma anche delle visite di cortesia a domicilio.

“Siamo convinti – conclude l’Assessore – che l’ascolto di un volontario può diventare un vero e proprio antidoto per il senso di solitudine ed un buon sostegno emotivo e, per questo, mi sento di ringraziare pubblicamente tutti i volontari che collaborano da anni con l’Amministrazione per la realizzazione di questi progetti e che regalano il proprio tempo a favore delle persone più fragili della nostra Comunità".

Il Sindaco Luca Fanotto ricorda come “in questi anni l’Amministrazione comunale ha sviluppato politiche sociali dedicate ai concittadini anziani, agendo su più direttive: luoghi, attività, servizi, attraverso importanti sinergie con le realtà associative e i volontari locali che da sempre esprimono nella loro quotidianità la solidarietà dei confronti delle persone più fragili e in difficoltà".

"Nel 2017 è stata allestita e attivata, in collaborazione con l’associazione ALAP (Associazione Lignanese Anziani e Pensionati), il centro ricreativo nei pressi del Cinemacity, è stata ristrutturata e presidiata con uno sportello dedicato la Casa Anziani in via Mezzasacca ed è stato attivato, in collaborazione con l’associazione Anteas, il servizio di trasporto solidale Pulmino Amico. Nel 2018, coinvolgendo attorno ad un tavolo tutti i soggetti che sul territorio si occupano a vario titolo degli anziani, è stata istituita con delibera di Consiglio la Consulta della terza Età con l’obiettivo di rilevare e portare a conoscenza dell’Amministrazione le esigenze e i problemi di questa fascia della popolazione, al fine di promuovere azioni più rispondenti ai loro bisogni e migliorarne la qualità della vita e il loro benessere", spiega ancora Fanotto.

"La Consulta, dal 2018 ad oggi, grazie al prezioso lavoro svolto dai volontari, ha promosso instancabilmente diverse iniziative volte a sostenere l’invecchiamento attivo come la palestra della memoria, i progetti di attività motoria, il progetto Noi con Voi. In particolare quest’ultimo progetto, unico nella nostra Regione, ha permesso di monitorare tramite visite a domicilio la qualità della vita degli anziani ultra settantacinquenni soli e in coppia. Dall’analisi dei dati raccolti è emerso il problema della mobilità urbana ed extraurbana e della solitudine. Per questo dal 2020 è stato deciso di implementare il numero di mezzi dedicati al servizio solidale Pulmino Amico, che può contare ad oggi tre mezzi, di cui due appositamente attrezzati e oltre una ventina di autisti volontari", conclude il sindaco.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori