Home / Tendenze / A Pordenone autobus urbani elettrici totalmente green

A Pordenone autobus urbani elettrici totalmente green

Tra le novità annunciate dal sindaco Ciriani anche l'acquisizione dell'area Tomadini per farne un parco tecnologico accessibile ai cittadini

A Pordenone autobus urbani elettrici totalmente green

Il Comune di Pordenone guarda oltre l'emergenza coronavirus e annuncia due buone notizie per la città. Il Muncipio riceverà infatti 4,3 milioni dallo Stato per acquistare autobus urbani elettrici totalmente green, e 900 mila euro dalla Regione per acquisire l'area Tomadini (ora è un “bosco” visibile dalla Rivierasca, dietro il Duomo) e farne un parco tecnologico accessibile ai cittadini. A comunicare le novità è stato il sindaco nel suo ormai consueto video sui social per informare i pordenonesi sulla gestione della crisi coronavirus. Nel video, Ciriani ha anche ribadito che la prossima settimana partirà un servizio di assisitenza psicologica telefonica per chi soffre particolamente in questo periodo. Inoltre, il Comune sta definendo i criteri per l'accesso ai bonus spesa del Governo per gli indigenti. Infine, disponibile online nei prossimi giorni la mostra interattiva Pordenone Experience. Sui dati di diffusione del virus, Ciriani ha sottolineato che “il trend è altalenante ed è perciò indispensabile attenersi alle misure di contenimento. Ricordo che qui vige ancora l'ordinanza regionale restrittiva. Teniamo botta”.

 

4,3 MILIONI PER BUS ECOLOGICI - I fondi statali per la mobilità sostenibile rientrano in uno stanziamento nazionale per i comuni capoluogo con problemi di sforamento delle polveri sottili. Pordenone è arrivata 38esima e in questo caso è una buona notizia poiché, tra i comuni inquinati, è risultato quello messo meglio. Il contributo servirà a finanziare, non immediatamente, ma nel corso di 4-5 anni, il rinnovo della flotta Atap con mezzi elettrici, a idrogeno o metano (il Comune predilige l'elettrico) e le relative stazioni di ricarica. “Una rivoluzione green – l'ha definita il sindaco - nel trasporto pubblico urbano (quello in città, ndr) che ci consetirà di cambiare volto a Pordenone anche da questo punto di vista”.

1,150 MILIONI PER L'AREA TOMADINI - Il Comune ha partecipato a un bando regionale per finanziare i parchi tematici, arrivando saldamente primo in graduatoria. Riceverà dunque 900 mila euro a cui ne aggiungerà 250 mila per acquistare dal privato l'area Tomadini, “una delle più belle e suggesstive della città” ha rimarcato il sindaco. “La trasformeremo in un parco tecnologico, un polo per la formazione e l'informazione sulle energie sostenibili, l'economia circolare, le tecnolgie verdi. Non ci saranno capannoni, ma recuperermo la splendida villa all'interno dell'area verde. Per farlo – ha spiegato – ci vorrà un orizzonte temporale di circa tre anni e il recupero di fondi europei e regionali”. Nel frattempo, appena l'emergenza ce lo consentirà, apriremo al pubblico il parco, che di fatto restituiamo alla città”.

BONUS SPESA - Da lunedì sarà disponibile sul sito del Comune il regolamento e il modulo per fare richiesta dei buoni spesa governativi (ma gestiti dai comuni) per chi è in situazioni di indigenza e marginalità. “Abbiamo studiato i criteri assieme all'assessore Grizzo per fare in modo che i beneficiari ricevano una cifra congrua. Se ne avete bisogno o se conoscete qualcuno che ne ha bisogno – è l'appello del sindaco - vi prego di diffondere la voce”.

ASSISTENZA PSICOLOGICA - Dalla prossima settimana sarà operativo e verrà diffuso il numero telefonico “per chi in questo momento duro ha bisogno di aiuto, una parola di conforto o magari vive situazioni familiari difficili. Tra l'équipe degli psicologici che rispondono ci sono anche due consiglieri comunali, uno di maggioranza, Daniela Quattrone, e uno di minoranza, Daniele Toneguzzi, “a dimostrazione – ha commentato il sindaco – che l' emergenza può generare uno spirito positivo di collaborazione”. Confermato per la prossima settimana anche l'avvio, a cura di cinque volontari della protezione civile, delle telefonate “a 3500 anziani over 70 del nostro database, per sapere come stanno e se hanno bisogno di qualcosa. Ci paiono servizio utili per le persone più fragili e sole della nostra città.

ONLINE LA MOSTRA PN EXPERIENCE - In questi giorni, verrà messa a disposizione di tutti, online, la mostra multimediale “Pordenone Experience” che fino a qualche settimana fa era visitabile in galleria Bertoia. La decisione del sindaco e dell'assessore Tropeano permetterà di compiere “uno straordinario viaggio interattivo ala scoperta delle opere e dei luoghi di Giovanni Antonio 'de Sacchis” detto Il Pordenone.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori