Home / Tendenze / A Tavagnacco due Stelle al merito del Lavoro

A Tavagnacco due Stelle al merito del Lavoro

Roberto Casarsa e Sandra Contardo hanno ricevuto l’onorificenza dalla Prefettura di Trieste

A Tavagnacco due Stelle al merito del Lavoro

Il Sindaco di Tavagnacco, Moreno Lirutti, per conto di tutta l’Amministrazione comunale, si è congratulato personalmente con Roberto Casarsa e Sandra Contardo che, l'1 maggio, hanno ricevuto la Stella al merito del Lavoro.

L'onorificenza viene consegnata ai lavoratori dipendenti che hanno lavorato in modo continuativo e ininterrotto per un periodo minimo di 25 anni e che abbiano dimostrato di essersi particolarmente distinti per singolari meriti di perizia, laboriosità e buona condotta morale, oppure per avere, con invenzioni o innovazioni nel campo tecnico produttivo, migliorato l’efficienza degli strumenti delle macchine e dei metodi di lavorazione o ancora per essersi prodigati per istruire e preparare le nuove generazioni all’attività professionale.

Casarsa, residente ad Adegliacco, è dipendente della Degano Primo da giugno del 1988. Arriva in azienda appena maggiorenne e gli viene assegnato il ruolo di apprendista lattoniere addetto ai montaggi. Dopo il servizio militare, viene inserito in officina produzione dove poteva spaziare con un lavoro ad alta manualità. A seguito delle dimissioni di un collega, gli viene assegnato il ruolo di responsabile del magazzino vendita prodotti di lattoneria. Dal 2007 ha cominciato ad occuparsi anche del magazzino di Trieste.

Contardo, residente a Tavagnacco, lavora presso la ditta Potocco in qualità di impiegata amministrativa dal 1989. Durante la sua esperienza lavorativa, ha affrontato cambiamenti epocali per l’evoluzione dei rapporti economici a livello europeo e mondiale, che hanno imposto nuove regole per gli scambi internazionali: a esempio la soppressione delle frontiere fiscali fra gli Stati dell’Unione Europea nel 1993, l’introduzione della moneta unica che ha visto la scomparsa della Lira, o ancora la rivoluzione tecnologica, che ha spinto l’Azienda ad adottare nuovi sistemi di produzione e affrontare un grande processo di digitalizzazione, che ha cambiato profondamente il modo di svolgere le mansioni contabili.

0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

AGENDA

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori