Home / Tendenze / A Trieste parte il corso di Hospitality Interior Design

A Trieste parte il corso di Hospitality Interior Design

Università e mondo produttivo s'incontrano in un progetto innovativo pensato per i futuri architetti del Fvg

A Trieste parte il corso di Hospitality Interior Design

Ateneo e mondo produttivo s'incontrano in un progetto innovativo pensato per i futuri architetti del Fvg. Voluto e sostenuto dal Cluster Arredo/Casa, parte dal 18 ottobre all’Università degli Studi di Trieste il primo corso universitario di “Hospitality Interior Design” sul tema della progettazione di interni per hotel, ristoranti e altri spazi ricettivi collettivi, promosso dal Dipartimento di Ingegneria e Architettura. Venti studenti, dal terzo al quinto anno, si cimenteranno nella progettazione di interni dedicati all’ospitalità, anche con lezioni pratiche in azienda.

Il corso è nato dalla sinergia tra territorio, mondo del lavoro e università, grazie a una convenzione voluta dal consiglio del Cluster Arredo e dall’Università di Trieste, rappresentata dalla referente per l’area dell’Architettura degli Interni Giuseppina Scavuzzo, professoressa associata di Composizione architettonica e urbana del Dipartimento di Ingegneria e Architettura dell’Università di Trieste. “Obiettivo del corso - spiega Scavuzzo - è fornire agli studenti che già hanno frequentato, o frequentano, il corso di Architettura degli interni, le specifiche conoscenze richieste al designer che si occupa di progettazione, esecuzione e valutazione dell’impatto delle scelte operate nel campo dell’allestimento e dell’arredamento di spazi collettivi destinati all’ospitalità. Pensiamo all’ambito ricettivo e alla ristorazione, ma anche al Wellness e all’intrattenimento”. Lo studio comprende le componenti edilizie (finiture, materiali e relative lavorazioni) e quelle accessorie (arredi, illuminazione, dispositivi per il confort ambientale).

Docente del corso sarà Mattia Marzaro, architetto PhD, con una ampia esperienza professionale nel campo dell’architettura ricettiva e da anni docente presso il corso di Laurea in Architettura (progettazione, allestimento e museografia). Attraverso esercitazioni progettuali e lezioni di ospiti provenienti dal mondo della professione e accademico. Il corso affronterà temi specifici legati al disegno d’interno tra i quali l’uso di luce, colore, materiali, trattamento della superficie nella definizione del carattere di un interno, con uno sguardo anche al tema del contract-design. “Una novità rispetto all’offerta didattica tradizionale è l’opportunità, offerta dalla collaborazione con il Cluster, di svolgere le attività didattiche e seminariali non solo nelle aule universitarie ma anche presso le sedi di aziende del settore aderenti al progetto. Qui gli studenti entreranno a contatto con materiali e lavorazioni, in un processo didattico itinerante legato al territorio e alla realtà produttiva del Friuli Venezia Giulia”.

Oltre una trentina di studenti si sono “prenotati” ancora prima dell’apertura delle iscrizioni. “Del resto eravamo sicuri, con questa proposta, di suscitare l'interesse degli studenti, molto attratti dai temi del design di interni” commenta Scavuzzo. Tra le aziende che ospiteranno studenti e professionisti figurano nomi importantiche realizzano hotel di lusso, ma anche, ad esempio, lo studio di architetti che progetta le strutture nel mondo di Emergency. “Un ottimo modo per collegare il Sistema Casa Fvg alla realtà universitaria triestina", aggiunge il presidente del Cluster Franco di Fonzo. "Le capacità produttive del Fvg costituiscono un volano per il territorio, di cui i nostri futuri architetti saranno edotti grazie a questo innovativo corso che, approfondendo il mondo dell’hospitality e del contract-design, va ben oltre lo studio classico degli edifici”.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori