Home / Tendenze / A Villa Cattaneo l'arte si fonde con il design

A Villa Cattaneo l'arte si fonde con il design

Pordenone - Dal 30 settembre al 14 ottobre tre eventi targati Desart 2016, idea nata da Anna Polon, giovane designer pordenonese

A Villa Cattaneo l\u0027arte si fonde con il design

Riempire villa Cattaneo, a Pordenone, portandola per almeno tre giorni al centro della città, coniugare bellezza essenziale e concretezza, legare arte e lavoro, così come il mondo imprenditoriale con quello della scuola. Sono gli obiettivi principali di Desart 2016, il campus voluto e ottenuto da Anna Polon, giovane designer pordenonese (è nata a Cordenons) premiata in primavera con il riconoscimento 'Inner Wheel' e fondatrice della start-up che porta il suo nome. La società ha sede al Polo Young, proprio ai margini della barchessa di villa Cattaneo, la casa di Desart.

“Il Campus - spiega - si sviluppa in una serie di eventi per creare tessuto e memoria e non essere un fatto isolato, collocati in 3 venerdì pomeriggio, e quindi a basso impatto sulle attività usuali, in un periodo in cui le attività riprendono e trovano nuova vitalità”. Ogni evento è dedicato ad un’espressione artistica diversa e si divide in due parti: l’incontro con l’artista e la sua tecnica e la contaminazione economica. Desart, in pratica, vuole comunicare quali sono i legami tra l’arte e il design, con un occhio al mondo della comunicazione.

“Desart - prosegue la descrizione - vuole far incontrare i giovani delle scuole e delle università con giovani imprenditori del Polo Tecnologico, per dire 'Si, è possibile!'. Ma il rapporto tra giovani ed il mondo del lavoro non può essere solo ricerca della nuova idea per costruirci una start-up. Desart vuole essere un momento in cui gli imprenditori incontrano i giovani creando un rapporto fuori dagli schemi usuali, ma soprattutto vuole essere un campus in cui il 'fare' ed il sacrificio dell’imparare sia visibile e concreto nel risultato”.

Il ciclo di incontri inizierà venerdì 30 settembre alle 15 e la protagonista sarà la scultura. In apertura interverranno Roberto Raschiotto (l’artista protagonista) e Adriana Sonego. Alle 17.15 interverrà per il polo young Franco Scolari, mentre dalle 17.30 alle 19 spazio a due incontri dal titolo “Arte e impresa”. Venerdì 7 ottobre, invece, spazio alla fotografia con Alexander Coby ed Euro Rotelli (ci sarà anche Francesco Pedoja, presidente del tribunale di Pordenone). Venerdì 14 ottobre, infine, spazio alla pittura con Giorgio Altio e l’intervento del sindaco di Pordenone, Alessandro Ciriani.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori