Home / Tendenze / Al Palamostre il gran finale del progetto Sapremo

Al Palamostre il gran finale del progetto Sapremo

Premiati i migliori lavori degli studenti nel percorso di formazione nato dopo la tragica morte per overdose di una ragazza

Al Palamostre il gran finale del progetto Sapremo

Necessità di investire sulla prevenzione ma anche di riflettere sui cambiamenti intervenuti nella società che nel tempo è stata destrutturata; sono venuti meno alcuni punti di riferimento in cui le generazioni del passato trovavano spazi e ancore e che oggi vengono invece ricercati altrove, un altrove in cui c'è anche, ma non solo, la droga.

Sa.Pr.Emo, giunto alla terza edizione, punta a contrastare l'abuso delle sostanze stupefacenti il cui aumento è stato causato anche dalle restrizioni dettate dalla pandemia ma sensibilizza, più in generale, sui rischi in adolescenza e promuove una cultura della cittadinanza attiva, della salute e della legalità.

Lo ha indicato il vicegovernatore con delega alla Salute Riccardo Riccardi al teatro Palamostre a Udine in occasione delle premiazioni dei tre migliori videoclip realizzati dalle classi che hanno partecipato al concorso Pos.Action all'interno del progetto Sa.Pr.Emo (Salute, Protagonisti, Emozioni).

Nel suo intervento il vicegovernatore ha parlato di riscrittura di un patto sociale con regole da rispettare ma anche responsabilità da assumere da parte dei ragazzi e degli adulti che coinvolga istituzioni, famiglie, organizzazioni dedicate e volto a rideterminare percorsi che aiutino le nuove generazioni ad avere dei punti di riferimento.

Ricordando il motivo per cui è nato il progetto, ovvero la morte per overdose di una sedicenne nella stazione a Udine, Riccardi ha rimarcato la necessità di lavorare affinchè questi drammi non accadano più. In quest'ottica ha ringraziato quanti portano avanti l'iniziativa nata nel 2018, promossa e sostenuta dalla Questura di Udine, dall'Azienda sanitaria universitaria Friuli centrale (Dipartimento delle dipendenze), dall'Ufficio scolastico regionale, dal Comune di Udine, dalla Consulta provinciale degli studenti di Udine, da Confindustria Udine, Danieli spa e, dal 2021, dalla Prefettura di Udine (comitato d'onore).

Nel dettaglio, sono state premiate le classi seconda del liceo scientifico Bertoni (primo premio), la seconda del liceo linguistico Bertoni (secondo premio) e la quarta del liceo Sello (terzo premio). Una menzione d'onore è stata assegnata per la regia e l'attore protagonista alla terza C del Sello. Il vicegovernatore si è complimentato con gli studenti per la profondità e la creatività espressa nei video.

Nell'edizione di quest'anno 2021/2022 hanno partecipato al progetto 56 classi delle scuole secondarie di secondo grado della provincia di Udine, con 936 studenti, afferenti a 10 differenti istituti. 

0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

AGENDA

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori