Home / Tendenze / Alpini in festa sul Monte Prat

Alpini in festa sul Monte Prat

In occasione del 58esimo raduno delle penne nere inaugurata l'area comunale sportivo-ricreativa di Forgaria nel Friuli

Alpini in festa sul Monte Prat

Festa doppia sul monte Prat di Forgaria. Nel giorno del raduno annuale degli Alpini - già di per sé un avvenimento, dopo il lungo inverno del Covid - ha aperto per la prima volta al pubblico la grande struttura polifunzionale destinata a fare da amplificatore alle potenzialità turistiche dell'altopiano di Forgaria, come ha sottolineato con orgoglio il sindaco Marco Chiapolino.

E come hanno ribadito il presidente del Consiglio regionale, Piero Mauro Zanin, e l'assessore regionale alle Autonomie locali, Pierpaolo Roberti, rappresentanti dell'ente che ha finanziato in modo determinante l'ambizioso progetto, nell'ambito della concertazione con i Comuni.

"Il nostro altopiano è già molto frequentato - ha ricordato il primo cittadino di Forgaria - e ha ospitato eventi di grande rilievo sportivo, ma finora eravamo costretti a utilizzare tensostrutture temporanee. Con il nuovo Centro adiacente alla casa colonica saremo in grado di offrire spazi molto più grandi e comodi, dotati di cucine e capaci di accogliere più di cento persone anche in presenza di restrizioni Covid come l'obbligo di distanziamento".

E se ne è avuta la prova già oggi con il pranzo alpino che ha concluso una mattinata intensa e miracolosamente asciutta, a dispetto delle previsioni meteo: prima la Marcia verde, poi il taglio del nastro, quindi la sfilata fino al cippo per rendere omaggio ai Caduti di tutte le guerre, infine la messa nella chiesetta realizzata dalle Penne nere. "Quest'opera - ha sottolineato l'assessore Roberti - è frutto di un lungo percorso di dialogo con il Comune: ero venuto qui in sopralluogo all'inizio del mandato e mi erano stati esposti dei progetti, che ora hanno preso forma nonostante le difficoltà del periodo pandemico. Abbiamo ricevuto anche la richiesta di contributo per una pista da ciclocross, e mi auguro che sia quello il prossimo taglio del nastro". Roberti ha molto apprezzato anche l'annuncio del caposezione Ana e assessore di Forgaria, Pierluigi Molinaro, che conta di ospitare sull'altopiano del Monte Prat i prossimi Campi Eagles rivolti ai giovani.

"Desidero esprimere un grande ringraziamento - ha detto il presidente Zanin - a chi ha realizzato quest'opera, che non servirà solo a Forgaria ma a tutto il Friuli, nell'ottica di un'economia che vuole rilanciarsi anche attraverso il turismo. Questa Regione guarda alle cose concrete che servono ai vari territori, e le realizza".

"L'anima di questa struttura - ha poi sottolineato con forza Zanin, di fronte ai tanti gagliardetti dei gruppi - sono e saranno gli alpini, capaci di conservare quei valori di volontariato e di solidarietà a servizio delle comunità che per fortuna qui in Friuli sono ancora vivi. Valori che presto torneremo a esaltare in occasione del centenario del Milite ignoto. Cento anni fa infatti non si vollero celebrare né i politici né i generali ma i soldati ignoti, la gente semplice, gli umili militari che fecero la storia e si distinsero in tanti atti di eroismo".

"Io ho avuto modo di assistere al film che narra il viaggio della salma verso Roma - ha ricordato ancora il presidente - ed è impressionante vedere che milioni di persone si inginocchiarono al passaggio di quel treno. Viene da chiedersi come sia stato possibile, visto che allora non c'era la tv e non c'erano i social. Eppure la gente accorreva in massa perché voleva onorare il sacrificio di quei soldati, li sentiva fratelli". Valori di fratellanza che, come hanno ricordato anche Molinaro e Roberti, si apprendevano nel periodo della naja. "Anche a me il servizio di leva manca molto - ha concordato Zanin - e credo che il Paese abbia perso qualcosa da quando è stato abolito. Vedere i nostri alpini sempre più avanti con l'età, con i capelli d'argento, è un impoverimento per tutte le comunità: dobbiamo pensare a qualcosa affinché non si perda questo patrimonio". 

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori