Home / Tendenze / Bearzi, dal sapere al saper fare

Bearzi, dal sapere al saper fare

Anche quest’anno, nel rispetto delle norme Covid-19, si potranno visitare le scuole dell’Istituto Salesiano

Bearzi, dal sapere al saper fare

In un piccolo triangolo di terra a nord-est di Udine da oltre 80 anni continua ad ardere la passione per l’educazione dei ragazzi. La passione che nel 1800 ha guidato don Bosco a formare un movimento di persone dedite all’educazione dei ragazzi e dei giovani, è la stessa che oggi guida l’Istituto Salesiano G. Bearzi ad accogliere, educare, formare e avviare tanti bambini, ragazzi e giovani alla vita piena. Perchè al centro di tutto ci sono loro.

Il Bearzi è una Scuola Paritaria Cattolica e Salesiana che affonda le proprie radici nel Vangelo e nell’esperienza pedagogica e spirituale di don Bosco. “Onesti cittadini e buoni cristiani” è la massima che ispira da sempre la missione educativa salesiana, di cui ancor oggi si sente l’urgenza. "Al Bearzi vogliamo formare bambini, ragazzi e giovani che sappiano vivere e affrontare con consapevolezza le sfide che la loro età gli chiede".

Per riuscire in questo, l’opera educativa salesiana è il frutto di una dedizione continua di persone: educatori, insegnanti, genitori, che con generosa fedeltà a don Bosco si impegnano in un continuo aggiornamento delle tecniche didattiche ed educative donando la loro vita perché tutti gli allievi possano compiere un cammino armonico di maturazione della loro personalità.

"Il clima educativo che intendiamo formare tra allievi ed educatori favorisce il dialogo, l’amicizia, l’apprendimento attivo e la gioia di stare assieme in vista di donare loro una capacità di operare scelte mature e responsabili", spiegano dal Bearzi. "Quattro percorsi accompagnano la crescita dei nostri ragazzi: la scuola primaria, la scuola secondaria di primo grado, l’istituto tecnico con due indirizzi: meccatronico e informatico, e il centro di formazione professionale con tre indirizzi: meccanico, elettrico e automotive".

Alcuni elementi in comune: quello dell’accompagnamento personale dei bambini, ragazzi e giovani; il buongiorno come momenti per cominciare bene la giornata; le ricreazioni quale luogo ideale per costruire una relazione familiare tra ragazzi e professori.

Tante particolarità: nella scuola primaria settimana breve, la lingua inglese con insegnante madrelingua e tante attività pomeridiane che stimolano la fantasia dei bambini; nella scuola media settimana breve, la seconda lingua, i corsi di robotica, i laboratori di falegnameria, lo studio pomeridiano, i potenziamenti in terza media in vista della scuola superiore; all’Istituto tecnico vari laboratori, lo studio pomeridiano, gli sportelli di recupero, l’alternanza scuola-lavoro; nel CFP (centro di formazione professionale) settimana breve, metà ore settimanali di laboratorio, patentini, stage, rapporti con più di 600 aziende, corsi serali.

Quest’anno le date di scuola aperta saranno il 7, 8 e 21 novembre, il 12 dicembre e il 16 gennaio 2021. Tutte le informazioni su come partecipare vengono indicate sul sito della realtà salesiana.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori