Home / Tendenze / Caritas di Udine in prima linea per i più bisognosi

Caritas di Udine in prima linea per i più bisognosi

Sono 130 i volontari che continuano ad aiutare le persone senza fissa dimora

Caritas di Udine in prima linea per i più bisognosi

L’assistenza ai senza fissa dimora sparsi sul territorio friulano continua anche in questo periodo di emergenza. I 130 volontari della Caritas di Udine, pur con tutti i limiti imposti dal distanziamento sociale, si preoccupano degli ultimi. E, come accaduto in altre città italiane, la Diocesi ha messo a disposizione la foresteria del seminario di Castellerio con 50 posti per chi di solito dorme in strada. La conferma arriva dal direttore della Caritas, don Luigi Gloazzo.

"Qui il lavoro prosegue, ovviamente rispettando tutte le disposizione e dotando il personale di tutti i presidi. Continuiamo perché questo è il nostro compito. Noi come chiesa siamo vicini agli ultimi, cercando di garantire a tutti un tetto un po' più sicuro. Mettiamo a disposizione un piano della foresteria per ospitare le persone che attualmente sono sulla strada. Abbiamo creduto opportuno di non mettere persone nuove nell'asilo notturno, il Fogolar, proprio per la sicurezza. Quindi quelli che sono già ospitati qui rimarrano nell'asilo, mentre gli altri vedremo come accoglierli al seminario".

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori