Home / Tendenze / Cent'anni per la farmacia Spanghero di Turriaco

Cent'anni per la farmacia Spanghero di Turriaco

Domani le celebrazioni per la storica attività

Cent\u0027anni per la farmacia Spanghero di Turriaco

Compie cent’anni proprio oggi la Farmacia Spanghero di Turriaco. Un secolo a disposizione non solo di una comunità ma di un intero territorio. Fu proprio il 17 novembre 1919 la data di apertura del primo locale adibito a dispensario. La prima sede fu aperta in via Aquileia e diretta dal dottor Norberto Jeronitti. Spostatasi negli anni Venti in piazza, negli anni Trenta venne ceduta al neolaureato Giovanni Falzari che assunse come aiutante il farmacista Vasco Pascolutti, nativo di San Giorgio di Nogaro ma abitante a Pieris. Pascolutti prese la direzione della farmacia nel 1945 con la fuga del Falzari.

Ma è nel 1948 che compare Armando Spanghero ad affiancare il Pascolutti. Nel 1963, con lo spostamento della sede in un edificio più moderno tra Pieris e Turriaco, la farmacia trova la collocazione che la contraddistingue tutt’ora. “Il ruolo di grande umanità dei dottori Pascolutti e Spanghero, peraltro uniti fin da ragazzi da una profonda amicizia, è stato quello di essersi adoperati al miglioramento delle condizioni socio-sanitarie della popolazione per oltre sessant’anni”, sottolinea lo storico di Turriaco, Vittorio Spanghero. Per un periodo, va ricordato, Armando ha potuto lavorare a fianco anche del nipote, anch’egli Vittorio, tra gli scaffali della farmacia, prima di scomparire nel 2012, non dopo aver lasciato, nel 1996, la direzione della farmacia al figlio Luciano.

Ad oggi a portare avanti l’antica tradizione sono Luciano assieme alla moglie Lilia e il figlio Vittorio. Della squadra fanno parte anche Francesca Pelosin, Valentina Veronesi, Giulia Furlanut, Bruna Pellizzari, Elena Tognon e Gianni Bogar (ritratti nella foto celebrativa scattata da Rinaldo Baldo, ndr).

Domani, 17 novembre, giornata dedicata al secolo di vita della farmacia, è previsto un pomeriggio dedicato alle celebrazioni, organizzate con la collaborazione del Circolo Culturale e Ricreativo don Eugenio Brandl di Turriaco. Alle 12.30 il saluto dei proprietari con la benedizione del collaboratore pastorale don Enzo Fabrissin e il brindisi. Quindi alle 16, nella sala conferenze di Piazza Libertà la conferenza ‘Farmacia e medicina ieri e oggi’ che si concluderà, alle 17, con un rinfresco nell’Osteria ‘T’al Curtivòn’.

0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

L'AZIENDA

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

AGENDA

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori