Home / Tendenze / Con il LabMits 4.0 nuova collaborazione tra formazione e imprese

Con il LabMits 4.0 nuova collaborazione tra formazione e imprese

Oggi il taglio del nastro del laboratorio di robotica e additive manufacturing e la consegna dei diplomi tecnici superiori al Malignani di Udine

Con il LabMits 4.0 nuova collaborazione tra formazione e imprese

"Il LabMITS 4.0 è un punto di partenza per una rinnovata collaborazione tra il sistema di formazione ITS, istituzioni e imprese. Ora studio, formazione e lavoro diventano una parola sola. Il laboratorio di robotica e additive manufacturing darà dunque la possibilità a ragazze e ragazzi di individuare i propri talenti, metterli a disposizione delle imprese trovando un impiego adeguato alla formazione ricevuta, appena terminati gli studi". Lo ha affermato il presidente della Fondazione MITS, Gianpietro Benedetti, oggi, in occasione dell'inaugurazione del LabMITS 4.0, il laboratorio ad alto contenuto tecnologico finanziato da enti e imprese del territorio regionale, e la tradizionale consegna dei diplomi di Tecnico superiore.

All'inaugurazione hanno preso parte l'assessore all'Istruzione e formazione della Regione, Alessia Rosolen, la dirigente del ministero dell'Istruzione con delega agli ITS, Antonietta Zancan, il sindaco di Udine, Pietro Fontanini e i rappresentanti degli sponsor privati, Fantoni spa, Danieli Automation, Beantech, Fondazione Friuli, Camera di Commercio di Pordenone e Udine.

Nel suo intervento, l'assessore Rosolen ha sottolineato "l'impegno della Regione oltre che nello specifico finanziamento per realizzare il laboratorio, anche nei corsi in genere. Da anni l'amministrazione regionale sta lavorando al rafforzamento del sistema degli Its e quindi della creazioni di strumenti che garantiscono lo sviluppo sociale. Grazie al MITS e agli Its in genere stiamo riuscendo nell'impresa di sviluppare il passaggio innovativo che permette di connettere il mondo del lavoro con gli studenti". Inoltre, la rappresentante del Miur, Zancan ha sottolineato come "il LabMITS sia un’eccellenza di questo territorio. Il laboratorio e gli stage sono il cuore della formazione tecnica e rappresentano il valore aggiunto che rende cosi appetibili i diplomati Its".

Come principale sponsor finanziatore la Regione ha sostenuto l'allestimento, gli arredi, l'acquisto del corobot universal UR5 a un braccio, le stampanti 3D Raise 3D e Ultimaker S5, il carrello di ricarica e pc Dell. Altri contributi sono stati forniti da Danieli Automation (Robot collaborativo YuMi ABB ), da Fantoni Spa (per il pannello Plc Siemens "Motion Control"), da Camera di commercio Pordenone e Udine (Scanner 3D), Fondazione Friuli (allestimento impianti), da Studio architetto Baldo (progettazione spazi e arredi). Dal ministero, inoltre, è stata garantita l'erogazione dei fondi delle premialità che il Mits ha in parte investito nel laboratorio. Infine, a sostenere la realizzazione del LabMITS 4.0 hanno contribuito le donazioni del 5 per mille.

Il Mits è stato istituito nel 2010 e conta oggi 74 soci tra aziende, cluster, associazioni di categoria, enti pubblici, di formazione, istituti scolastici, università e centri di trasferimento tecnologico. Dal 2011 a oggi ha avviato 34 corsi e tra il 2013 e il 2020 ha visto diplomarsi 447 tecnici: nell'anno 2020/21 i corsi sono 11, frequentati da circa 250 corsisti. Al termine dell'inaugurazione Rosolen ha presenziato alla cerimonia di consegna dei diplomi di Tecnici superiori per l'automazione e i sistemi meccatronici del biennio 2017/2019. "Questi ragazzi - ha osservato Rosolen - sono formati per essere utili e importanti per il nostro territorio ed è un onore per noi e per le loro famiglie festeggiare il compimento del loro percorso: hanno avuto la fortuna di essere degli anticipatori e forse hanno dovuto affrontare anche gli errori che un un sistema che impara a camminare commette inevitabilmente. Sono convinta però che apprezzeranno nel corso della loro vita di aver fatto una scelta formativa che li ha messi in forte connessione con la realtà sociale, economica e produttiva della nostra regione".

Alla cerimonia di consegna dei diplomi hanno preso parte Micaela Di Giusto (Gruppo Pittini), Sergio Barel (Brovedani Group) e Giorgio Cocconcelli (Elifriulia). Inoltre, tre Tecnici superiori hanno portato la loro testimonianza di come si sono sviluppate le proprie carriere professionali in seguito al conseguimento del diploma: Elena Lattanzio diplomata 2016 ora responsabile Assicurazione e qualità alla Brovedani Group; Marco Tonizzo, Tecnico superiore 2015 e responsabile Manutenzione meccanica al Gruppo Pittini spa; Francesco Vallenari, Tecnico superiore 2017 in possesso di LMA B 1. 3 Elicotteri (Licenza manutentore aeronautico).

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori