Home / Tendenze / Convenzione tra l'Ateneo e l'Associazione Mitteleuropa

Convenzione tra l'Ateneo e l'Associazione Mitteleuropa

Lavoreranno fianco a fianco per rafforzare i rapporti e le collaborazioni con i Paesi dell’Europa centrale e dell’area balcanica

Convenzione tra l\u0027Ateneo e l\u0027Associazione Mitteleuropa

Promuovere opportunità e iniziative di collaborazione fra il territorio regionale e le realtà istituzionali, culturali e associative dell’Europa centrale e dell’area balcanica, favorendo ulteriori contatti, relazioni e collaborazioni tra l’università di Udine ed enti governativi, istituzionali, universitari europei e balcanici, per un sempre maggiore posizionamento in quelle aree di indubbio interesse per l’ateneo. Sono gli obiettivi della convenzione quadro fra l’Università di Udine e l’Associazione Culturale Mitteleuropa, sottoscritta stamani a palazzo Antonini-Maseri dal rettore dell’Ateneo friulano, Roberto Pinton, e dal presidente dell’Associazione, Paolo Petiziol. Sono intervenute anche Anna Maria Perissutti, docente di slavistica del Dipartimento di Lingue e letterature, comunicazione, formazione e società (DILL), e Camilla Beltramini, referenti rispettivamente dell’Ateneo e dell’Associazione per la convenzione.

L’accordo, di durata triennale e tacitamente rinnovabile, dà inizio a un rapporto che impegnerà i due enti nella promozione, sviluppo e consolidamento di opportunità e iniziative di collaborazione con le aree della Mitteleuropa, anche con lo scopo di favorire l’incoming e lo scambio di studenti e docenti, che potranno realizzarsi attraverso attività convegnistiche, incontri mirati e presentazioni dell’Ateneo, pubblicazioni e altre iniziative promozionali e di collegamento.

Attiva da 46 anni, l’Associazione Mitteleuropa ha sempre operato nel campo dello sviluppo delle conoscenze e dello scambio internazionale di esperienze nei settori della cultura, della storia, dell’economia e del turismo culturale tra il Friuli Venezia Giulia e i Paesi europei, in particolare del centro Europa e dell’area balcanica, svolgendo una vera e propria attività diplomatica, con proprie iniziative in accordo con la “policy” regionale o a sostegno di iniziative della Regione e di enti regionali.

"Saluto con grande piacere – ha detto il rettore Roberto Pinton – l’avvio di questa collaborazione, che per il nostro Ateneo, collocato in posizione di primario riferimento per i Paesi appartenenti all’area geografica della Mitteleuropa, potrà rivelarsi strategica per rafforzare ancor di più quel ruolo di incontro e crocevia di mondi e culture diverse che contraddistingue non soltanto noi, ma tutta la nostra regione. Avviare una fitta rete di rapporti con queste aree d’Europa consentirà di allargare l’impegno dell’Università di Udine sul fronte dell’internazionalizzazione, attraverso collaborazioni e partnership che si potranno instaurare con università, enti e istituzioni europee, creando così ulteriori occasioni di dialogo tra i docenti e opportunità per gli studenti di acquisire una preparazione spendibile a livello internazionale".

"Un sentito grazie al magnifico rettore, professor Pinton, e a tutto il Senato accademico – ha rilanciato il presidente Paolo Petiziol - per la considerazione che con questo atto ci riserva. Uno stimolo e una responsabilità non da poco che ci pone di fronte a nuove sfide e visioni. L’esperienza maturata nei miei sette anni di permanenza nel Consiglio di amministrazione dell’Ateneo, mi hanno fatto intravvedere scenari e settori in cui sicuramente la fitta rete di relazioni internazionali, di cui Mitteleuropa gode, ben si presterebbero a una integrazione operativa di reciproca utilità. Auspico che questo comune intento possa portare in primis positive ricadute sugli studenti, appassionandoli sempre più a quella integrazione culturale che è la vera ricchezza e rigenerazione di questa stanca e vecchia Europa. Provarci mi pare doveroso".

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori