Home / Tendenze / Cyberbullismo e sexting, focus a Pordenone

Cyberbullismo e sexting, focus a Pordenone

Sabato 28 settembre saranno presentati i dati riferiti al Friuli Venezia Giulia e al Veneto sull'entità di questi due fenomeni

Cyberbullismo e sexting, focus a Pordenone

In centinaia tra insegnanti, educatori, formatori e operatori sociali provenienti da tutto il Friuli Venezia Giulia e dal Veneto si sono dati appuntamento sabato 28 settembre all'auditorium Don Bosco a Pordenone per la seconda edizione del convegno "Dal cyberbullismo alla cittadinanza digitale", organizzato dall'Associazione MEC, Media Educazione Comunità. La giornata di studio e formazione rappresenterà l'evento conclusivo del progetto nazionale Cittadinanza digitale e partecipazione giovanile, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, che vede come capofila l'associazione MEC, ed è collegato al progetto Pro.digi, finanziato dall'impresa sociale Con i Bambini, che ha per capofila il MOVI del Friuli Venezia Giulia.

Alcuni tra i maggiori esperti a livello nazionale impegnati in buone pratiche e strategie efficaci attuate in ambito scolastico, familiare e di comunità: Alberto Pellai, Stefano Laffi, Marco Maggi, Pier Giuseppe Rossi e Mauro Cristoforetti. Si cercherà di dare risposta a due questioni fondamentali e più che mai attuali: quali sono le strategie più efficaci per educare i giovani ad una nuova etica digitale? Come stimolare nuove forme di protagonismo e di cittadinanza attiva? In particolare Marco Maggi, formatore e consulente progettazione educativa e prevenzione del Cyberbullismo parlerà di "Buone pratiche nella prevenzione del cyberbullismo. Il punto a due anni dall’introduzione in Italia della Legge 71/2017",  Mauro Cristoforetti, coordinatore coop. EDI e referente scuole del progetto Generazioni Connesse parlerà di “e-policy per la sicurezza in rete: la proposta di Generazioni Connesse", Stefano Laffi, sociologo, fondatore di Codici Onlus, consulente e formatore nel campo del welfare, dei progetti per gli adolescenti e per il protagonismo giovanile, interverrà sul tema “Cosa vogliono i giovani? Ripensare il protagonismo giovanile nell’era dell’iperconnessione", Alberto Pellai, medico e psicoterapeuta dell’età evolutiva, ricercatore presso il dipartimento di Scienze biomediche dell’Università degli Studi di Milano, autore di numerose pubblicazioni, affronterà il tema "Bambini e famiglie alle prese con la sfida del digitale", Pier Giuseppe Rossi, professore di didattica e pedagogia speciale all’Università di Macerata, parlerà di  "Scuola alle prese con la tecnologia: come mediare i nuovi saperi in una società iperconnessa. Esempi, progetti, modelli". Introduce e modera Stefano Carbone, esperto di Politiche Giovanili e facilitatore dei processi di costruzione di Comunità. Inoltre Giacomo Trevisan, coordinatore regionale dell'Associazione MEC, farà una sintesi delle attività e dei risultati del progetto “Cittadinanza Digitale e Partecipazione Giovanile”. Durante tutta la giornata sarà dato ampio spazio al dibattito con il pubblico.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori