Home / Tendenze / Dall'Afghanistan un aiuto a Pordenone per superrare l’emergenza Covid

Dall'Afghanistan un aiuto a Pordenone per superrare l’emergenza Covid

Donazione della 132a Brigata corazzata Ariete per le iniziative benefiche e di sostegno del Comune, con particolare riferimento al comparto scuola

Dall'Afghanistan un aiuto a Pordenone per superrare l’emergenza Covid

Il contingente italiano del Train Advise Assist Command West (TAAC-W), attualmente a guida 132a Brigata corazzata Ariete, ha devoluto il ricavato di una raccolta fondi volontaria, attivata tra i militari pordenonesi della missione in Afghanistan, per sostenere il Comune di Pordenone nelle iniziative benefiche e di sostegno legate all’emergenza coronavirus, con particolare riferimento al comparto scuola.
L’assegno è stato inviato nei giorni scorsi dal Comandante del TAAC-WEST e della 132^ Brigata corazzata “Ariete”, Generale di Brigata Enrico Barduani, al Sindaco della città, Alessandro Ciriani.

“Con questo piccolo gesto, che speriamo possa supportare le iniziative del Comune di Pordenone per fare fronte ad alcune esigenze della comunità dovute ai disagi causati dalla pandemia COVID 19 – ha affermato il Generale Barduani – i militari dell’Ariete hanno voluto dimostrare solidarietà e vicinanza alla città che li ospita da settantun’anni e di cui la Brigata è orgogliosamente cittadina onoraria”.


Tale iniziativa in favore del Comune di Pordenone suggella idealmente il termine dell’impiego operativo della Brigata “Ariete” in Afghanistan, durato ben otto mesi, che si sta avviando a chiusura in questi giorni con la transizione, nelle mani della Brigata alpina “Julia”, della responsabilità della Regione Ovest del paese, prevista formalmente nella giornata di martedì 11 agosto prossimo.

Il TAAC-WEST, Comando NATO a guida italiana, in cui operano uomini e donne dell’Esercito Italiano, dell’Aeronautica Militare, della Marina Militare e dell’Arma dei Carabinieri, è responsabile nell’ambito dell’operazione “Resolute Support” della parte occidentale dell’Afghanistan, che comprende le province di Herat, Badghis, Farah e Ghor, per un’estensione territoriale pari all’intero Nord Italia e una popolazione di oltre tre milioni e mezzo di abitanti.

È composto da militari di otto nazioni (Albania, Ungheria, Lituania, Romania, Slovenia, Ucraina, Stati Uniti d’America, oltre all’Italia) che operano con l’obiettivo di contribuire all’addestramento, all’assistenza e alla consulenza in favore delle istituzione e delle forze di sicurezza afgane, impegnate nella creazione di adeguate condizioni di sicurezza e prosperità per la popolazione locale.

Il contributo italiano alla missione ha consentito finora alla Regione Ovest dell’Afghanistan di raggiungere standard di sicurezza e sviluppo fra i più elevati nel paese.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori