Home / Tendenze / Dialetti in tournée fa il pienone a Turriaco

Dialetti in tournée fa il pienone a Turriaco

Successo per la rassegna teatrale dialettale proposta dal Circolo Brandl

Dialetti in tournée fa il pienone a Turriaco

Dialetti in tournée la si può definire un vero e proprio successo. La rassegna teatrale amatoriale proposta dal Circolo Brandl di Turriaco e patrocinata da diversi enti e istituzioni ha portato in piazza il pienone. Teatro e dialetti, un binomio molto importante, accostato alla musica, alla cultura e alla letteratura, sono stati gli ingredienti di questo successo accolto con molto calore dalla popolazione e da chi è giunto in paese da fuori.

Molto apprezzato il singolare concerto di apertura tenuto dalla società filarmonica di Turriaco diretta dal maestro Fulvio Dose, così come le tre serate di teatro proposte che, anche contro le sfide del tempo, hanno portato una ventata di cultura teatrale in paese.

I commedianti per scherzo di San Cassiano di Livenza hanno proposto la parlata veneta con uno spettacolo brillante intitolato ‘Il morto sta bene in salute’. Il giorno seguente gli Amici di San Giovanni per l'Armonia di Trieste sono stati costretti ad esibirsi in oratorio per il maltempo, proponendo un interessante spettacolo avente per protagonista lo scrittore Italo Svevo. A chiudere la rassegna è stato il debutto dello spettacolo ‘Semo fora stagion’ proposto dalla compagnia del Circolo Brandl stesso: un libero adattamento e trasposizione in dialetto bisiàc di Fulvia Cristin del testo ‘Per un po' di tenerezza’ di Aldo Nicolaj. Debutto che, conclusosi tra qualche goccia di pioggia, ha incontrato ampiamente il favore del pubblico; per chi non avesse potuto vederlo, così come per lo spettacolo dedicato a Svevo, entrambi saranno replicati a Staranzano in ottobre, all'interno della rassegna proposta dall'Armonia di Trieste in sala Pio X.

“Siamo molto soddisfatti del risultato ottenuto da questa kermesse – commenta Elisa Baldo, presidente del Circolo Brandl – È un impegno da diversi punti di vista organizzare un tale evento, ma siamo convinti del valore del teatro e della spinta aggregativa di tali proposte che valorizzano diverse realtà, culture e tradizioni coinvolgendo la gente.”

“Un sentito ringraziamento va a tutti coloro che hanno collaborato per la concretizzazione delle serate a partire dai volontari Auser, ai dipendenti comunali, alla squadra della Protezione Civile, nonché all'Amministrazione Comunale, alla Banca di credito cooperativo di Turriaco, alla Federazione Italiana Teatro Amatoriale e all'Unione Italiana Libero Teatro del Friuli Venezia Giulia e alla Regione stessa” conclude Baldo.

0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

AGENDA

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori