Home / Tendenze / Difensore civico, a Udine sottoscritta la convenzione

Difensore civico, a Udine sottoscritta la convenzione

Tra le competenze rientrano i poteri di intervento per assicurare il tempestivo e regolare svolgimento delle pratiche relative ad un procedimento amministrativo in corso

Difensore civico, a Udine sottoscritta la convenzione

È stata sottoscritta oggi a Palazzo D’Aronco, a Udine, la convenzione tra il Difensore Civico del Friuli Venezia Giulia, Arrigo De Pauli, e il sindaco, Pietro Fontanini, che permetterà ai cittadini di Udine di beneficiare del sistema di tutele e garanzie offerto dall’istituto.

La figura del difensore civico di competenza comunale è stata istituita nel 2000 dal Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali e successivamente soppressa, per motivi di contenimento della spesa pubblica, nel 2009 dalla legge 191, che manteneva tuttavia la possibilità per i comuni di sottoscrivere una convenzione con il difensore civico provinciale, che avrebbe assunto la denominazione di “difensore civico territoriale”.

Per l’istituzione del difensore civico regionale occorre aspettare fino al L.R. 9 del 2014, nella quale si prevede la possibilità di stipula di convenzioni con i comuni della Regione al fine di “rafforzare e completare il sistema di tutela e di garanzia del cittadino nei confronti della pubblica amministrazione, nonché di assicurare e promuovere il buon andamento e l’imparzialità dell’azione amministrativa, secondo i principi di legalità, trasparenza, efficienza, efficacia e equità”.


Tra le competenze del Difensore civico rientrano i poteri di intervento, su richiesta del cittadino interessato, per assicurare il tempestivo e regolare svolgimento delle pratiche relative ad un procedimento amministrativo in corso; i poteri di segnalazione di eventuali ritardi, irregolarità o disfunzioni; i poteri di intervento, anche d’ufficio, per assicurare tempestività e regolarità di svolgimento nei procedimenti amministrativi che presentino un diffuso interesse per la collettività; la funzione di Garante per il diritto alla salute e le funzioni di garanzia per gli utenti degli alloggi di edilizia residenziale pubblica della Regione.

La convenzione non determina l’assunzione di impegni economico-finanziari da parte del Comune di Udine.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori