Home / Tendenze / Dis...abilmente in Canoa porta a Monfalcone lo sport integrato

Dis...abilmente in Canoa porta a Monfalcone lo sport integrato

Scelta la giornata del 15 settembre presso la sede di via Bagni a Monfalcone

Dis...abilmente in Canoa porta a Monfalcone lo sport integrato

È andata in scena domenica 15 settembre, presso la sede sociale di via Nuova Bagni a Monfalcone, l’undicesima edizione di Dis-abilmente in canoa. La manifestazione, resa possibile grazie al supporto del Comune di Monfalcone e dello CSEN, ha visto coinvolte la Società Kayak Canoa Monfalcone e l’Associazione di volontariato sociale ‘Nuovo Giorno’ di Pieris per un totale di un’ottantina di persone.

Gli ospiti, assieme ai giovani atleti dell’SKCM ed assistiti dai tecnici sociali, hanno sperimentato i diversi tipi di canoe nel corso di brevi uscite in mare. Novità dell’edizione 2019 un percorso strutturato di avvicinamento alla canoa in preparazione ad un futuro evento Special Olympics previsto nel 2020 a Monfalcone.

E proprio l’avvicinamento alla canoa sportiva ha contraddistinto quest’edizione dedicata allo sport integrato. Una mattinata di prove libere di canoa nei primi giorni di luglio è servita ad individuare gli equipaggi che sono stati addestrati da tecnici e volontari ‘senior’ nel corso di tre successive sedute. I nostri ospiti hanno così potuto scoprire l’affascinante area umida della Cavana, zona raggiungibile solamente con canoe o piccole imbarcazioni, si sono spinti fino a Marina Julia ed ai Caregoni dimostrando intraprendenza e spirito d’avventura.

Hanno festeggiato assieme all’associazione l’Assessore Giuliana Garimberti del Comune di Monfalcone ed il rappresentante della Fondazione Carigo Gianluca Trivigno. Un concreto aiuto allo svolgimento delle attività anche da parte dell’Assessore allo sport del Comune di Monfalcone Francesco Volante e dal presidente provinciale dello CSEN Valter Tomaduz da sempre vicini all’SKCM.

“Undici edizioni di Dis-abilmente sono davvero tante – commenta il presidente del sodalizio, Giorgio Guadagnini - È un’amicizia solida quella che ci lega all’ Associazione ‘Nuovo Giorno’ di Pieris, amicizia coltivata come un fiore prezioso, amicizia che coinvolge ed educa. Per comprendere la disabilità diventa necessario ritagliarsi un pò del proprio tempo, rallentare per capire, con la voglia ed il coraggio di mettersi in gioco, di andare incontro all'altro, oltre le percezioni superficiali. È quello che hanno fatto domenica i ragazzi della Società Kayak Canoa di Monfalcone. Non basta essere atleti nel corpo fisico, bisogna esserlo anche nel cuore e nella mente”.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori