Home / Tendenze / Esof 2020, la scienza sceglie il Fvg per il primo evento post Covid

Esof 2020, la scienza sceglie il Fvg per il primo evento post Covid

Trieste e il Friuli Venezia Giulia sono pronte ad accogliere, in settembre, l'appuntamento di rilievo mondiale

Esof 2020, la scienza sceglie il Fvg per il primo evento post Covid

"Trieste e il Friuli Venezia Giulia sono pronte ad accogliere, in settembre, il primo grande evento di rilievo mondiale dopo la pandemia. Esof 2020 diviene così un evento emblematico di confronto e di cooperazione e al tempo stesso si configura come un'occasione straordinaria nella quale la comunità scientifica internazionale affronterà pubblicamente il tema Covid-19, mettendo in discussione anche l'apporto che è stata in grado di fornire nei mesi di emergenza, dove le informazioni sulla diffusione e il contrasto al virus diffuse dalla scienza sono state talvolta contradditorie e confuse". Lo ha detto il governatore del Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga che, insieme all'assessore regionale alla Ricerca e università Alessia Rosolen e alla presenza del sindaco Roberto Dipiazza, ha preso parte questa mattina alla conferenza stampa di presentazione dell'Euro Science Open Forum - Esof 2020, evento che con oltre 150 sessioni e 700 partecipanti, si svolgerà dal 2 al 6 settembre a Trieste.

"Anche organizzazioni istituzionalmente preposte a fornire una guida sulle questioni sanitarie globali e a indirizzare la ricerca quali l'Oms - ha detto Fedriga -, sono mancate di fronte a questo drammatico quanto inaspettato frangente anche a livello di prevenzione, non riuscendo ad allertare rispetto a quanto stava avvenendo in Cina, i Paesi nei quali la pandemia doveva ancora arrivare e che avrebbero potuto prepararsi adeguatamente, rafforzando ospedali e terapie intensive, dotandosi di ventilatori e dispositivi di sicurezza per fronteggiare la diffusione del virus".

"In Friuli Venezia Giulia - ha aggiunto il governatore - ci siamo organizzati affidandoci ai nostri centri di ricerca e alle eccezionali professionalità che lavorano negli ospedali e nei dipartimenti sanitari del territorio. Dalla loro esperienza e capacità abbiamo attinto indicazioni utili, concrete e puntuali che hanno orientato misure e azioni risultate efficaci per limitare la diffusione del virus".

"Anche alla luce di questa esperienza - ha concluso Fedriga - Esof 2020 rappresenta per il networking di istituzioni scientifiche e d'innovazione del Friuli Venezia Giulia non un mero evento celebrativo, ma un'opportunità preziosa per consolidare ulteriormente i risultati raggiunti nella ricerca teorica e sperimentale e rafforzare il proprio potenziale, sia conoscitivo che operativo, di fronte a emergenze come quelle che abbiamo vissuto e che molti Paesi stanno ancora affrontando ".

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori