Home / Tendenze / Estate a Monfalcone tra musica, incontri e arte

Estate a Monfalcone tra musica, incontri e arte

Prosegue anche ad agosto la rassegna cinematografica 'Il Martedì è Cinema'. Il programma della settimana

Estate a Monfalcone tra musica, incontri e arte

Prosegue anche ad agosto la rassegna cinematografica “Il Martedì è Cinema” curata da Laura Blasich e Katia Bonaventura. Martedì 3 agosto, alle 21.00, in piazza Falcone Borsellino, l’appuntamento è con “Fast Food Nation” di Richard Linklater (Stati Uniti, 2006).

“Fast food Nation” è un film di fiction che indaga parimenti le condizioni di vita degli animali negli allevamenti intensivi, le condizioni lavorative di chi vi è impiegato e la gestione industriale del settore orientata al profitto a tutti i costi. Prendendo le mosse dalle storie incrociate di un manager, degli operai messicani impiegati nella filiera e di una giovane cassiera in un fast food denuncia con crudezza le storture del sistema. Lo fa prendendo le mosse da un duro libro inchiesta di Eric Schlosser che, nella sua indagine, non ha fatto sconti alle grandi catene del settore alimentare.

A introdurre il film Daniela Santoro, biologa nutrizionista, che svolge la libera professione a Redipuglia. Nata Trieste nel 1967, dopo il diploma di Liceo Scientifico, si laurea in Scienze Biologiche nel 1992 all’Università di Trieste. Tra il 1994 e il 1996 lavora come Borsista all’I.C.G.E.B. di Trieste e all’Istituto di Genetica dell’Ospedale Infantile “Burlo Garofolo”, sempre a Trieste. Nel 1996 si specializza a Roma conseguendo il Diploma di Dietoterapia e Dietologia alla Scuola di Alta Formazione “Visconti”, nel biennio 2005-2006 frequenta e ottiene la certificazione del Master in Disturbi alimentari e Obesità a Verona con il professor Dalle Grave. Ha effettuato attività di consulenza nutrizionale presso enti pubblici e privati e associazioni sportive della provincia di Gorizia. Partecipa regolarmente a corsi di aggiornamento professionali su varie tematiche legate all’alimentazione e alla gestione nutrizionale in diverse patologie: diabete, alterazioni metaboliche, infiammazioni croniche gastro-intestinali.


Mercoledì 4 agosto, alle 10.30, in piazzetta Unità d’Italia, consueto momento dedicato ai bambini dai 3 anni in su e alle loro famiglie con le Letture ad alta voce e canzoni, a cura della Biblioteca di Monfalcone e dei Lettori in cantiere.
La rassegna “Aspettando GEOgrafie” propone giovedì 5 agosto, alle 21.00, in piazzetta Unità d’Italia, la presentazione libraria a cura dell’Associazione ambientalista “Eugenio Rosmann” di “Troverai più nei boschi. Manuale per decifrare i misteri e i segni della natura” di Francesco Boer (edito da Il Saggiatore), scrittore e studioso di simbologia.

Francesco Boer ci invita a incamminarci, rallentando il ritmo, guardandoci intorno per assaporare ogni suggestione regalata da un prato, un bosco, un fiume, alla riscoperta della natura e della sua simbologia. Perché la natura parla tramite simboli: i fiori che ci offre sono astri in un cielo verde, nel letto del fiume insieme alle acque scorre il tempo, il bruco si trasforma in farfalla in un processo di metamorfosi e rigenerazione, le erbe officinali trasmettono sapienze antiche, l’ululato del lupo mette a nudo le nostre paure.

E con il suo sguardo di naturalista e alchimista insieme, Boer ci regala un poetico manuale di autoconsapevolezza, arricchito da magnifiche illustrazioni realizzate da chi, prima di noi, ha subito l’incanto della bellezza della Terra.

Francesco Boer dal 2012 a oggi ha scritto più di venti libri, alternando saggistica e narrativa, spesso anche mescolandole. Tra questi ricordiamo Alchimia dei simboli, Il sentiero dei simboli, Latte dell’Anima, Labirinto Interiore, Gli assassini dell’Anima Mundi, Simboli dell’arte cristiana, Favole della Grande Guerra, L’Immaginazione non è uno stato mentale: è l’esistenza umana stessa.

Venerdì 6 agosto, ritorna il MOCA – Festival musicale internazionale a cura do ACSREOS, con la direzione artistica di Simone D’Eusanio, con il seguente programma: ore 18.30 in Viale San Marco MYKYTA TORTORA (dream folk), ore 19.30 in Piazza Cavour: DALYRIUM BAY (garage folk), ore 20.30 in Piazzetta Unità d’Italia: BILL LEE BAND (jazz blues).

Venerdì 6 e sabato 7 agosto, a Marina Julia, dalle 18.00 alle 24.00, ritorna il Festival internazionale degli Artisti di Strada, a cura della Compagnia del Carro. In programma le esibizioni di The Crazy Onions, clown acrobatica, giocoleria e sputa fuoco; Little Testa, artista di circo, acrobata; Compagnia La Fabiola, manipolazione e creazione marionette; Fire Aida, danza, teatro e giocolerai; Shezan, mangiatore di spade.

Sabato 7 agosto, ancora musica: in Rocca, alle 18.00, Terra Sospesa, Rassegna tra etno jazz e folk “Tzi-ga-no” con Aleksander Ipavec (fisarmonica), Simone D’Eusanio (violino); in piazzetta Unità d’Italia, alle 21.00, “Rock Revolution – Night live Talk Show”, la trasmissione di Rai Radio 1 FVG dal vivo per raccontare i nostri artisti e le loro storie, a cura della Scuola CAM Arte Musica. Dalla Radio alla Piazza, rullano i tamburi e vibrano le casse al ritmo del rock condividendo la storia, gli avvenimenti e le notizie dal mondo della musica.

Si parte dagli artisti locali per arrivare su, dove volano i big internazionali Gabriele Medeot vi aspetta per parlare di Rock con ospiti speciali! Insieme a lui Lucia Castellano. Evento a cura della CAM Arte Musica.

Domenica 8 agosto, in Piazzetta Unità d'Italia, alle 20.30, nell’ambito de i “Cori sotto la Rocca” a cura della World Music School di Monfalcone, si esibiranno in un concerto gli Anakrousis, un gruppo vocale giovanile di Gropada, Trieste.
La parola anakrousis deriva dal greco anàcrousis e nell'ambito musicale è altrimenti nota come ‘in levare’: questa particolarità ritmica viene usata per lo più nello swing e nel jazz. L'espressione musicale, che ha dato l'idea per il nome del gruppo, racchiude in sè una certa imprevedibilità - con l'anacrousis non puoi mai sapere come si evolverà una canzone; e altrettanto imprevedibile è anche l'avventura musicale degli Anakrousis.
L'amore per il canto corale non ha limiti di genere e spinge quindici coristi a cercare continuamente nuovi obiettivi da raggiungere, diffondendo in particolare quel tipo di musica, che non era presente dalle loro parti del Carso: jazz, swing, pop, gospel, evergreen, bounce, surf.

Si ricorda, infine, che alla Galleria Comunale d’Arte Contemporanea è esposta la mostra dedicata a “Piero Conestabo. Realismo psichico e 100.000 pixel a matita” e sono possibili delle visite guidate con l’artista e il curatore tutti i venerdì alle ore 18.30, i sabati alle ore 18.00 e le domenica alle ore 11.00, per un massimo di 12 persone su prenotazione telefonica allo 0481.494177–371 o via email all’indirizzo: galleria.didattica@comune.monfalcone.go.it

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori