Home / Tendenze / Festa della Repubblica in streaming a Casarsa

Festa della Repubblica in streaming a Casarsa

Lavinia Clarotto: "Ricordiamo con sentimento di appartenenza la scelta compiuta nel 1946, dopo la fine del fascismo e dell’esperienza monarchica, di far sorgere un’Italia libera, democratica"

Festa della Repubblica in streaming a Casarsa

Una cerimonia limitata nelle presenze, per rispondere alle esigenze dettate dall'emergenza sanitaria, ma che idealmente abbraccia tutta la comunità (la quale potrà comunque assistervi in diretta streaming): la Città di Casarsa della Delizia, in collaborazione con la Pro Loco, prosegue nella sua tradizione di donare ai neodiciottenni copia della Costituzione italiana e del tricolore durante la cerimonia del 2 giugno, Festa della Repubblica.

La cerimonia, alla quale potranno accedere solo i membri dell'amministrazione comunale (sindaca, assessori e consiglieri), in rappresentanza di tutta la comunità, e i neomaggiorenni (che non saranno accompagnati dai famigliari), si svolgerà dalle 11 di martedì 2 giugno nel giardino del palazzo municipale Burovich de Zmajevich. I presenti rispetteranno il distanziamento necessario e indosseranno la mascherina. La cerimonia sarà trasmessa sul canale YouTube Comune di Casarsa della Delizia.


Oltre all'esecuzione dell'Inno nazionale e all'intervento ufficiale della sindaca Lavinia Clarotto, l'operatore culturale Livio Vianello leggerà e commenterà alcuni articoli della Costituzione italiana.

"Il 2 giugno - ha dichiarato la sindaca di Casarsa della Delizia Lavinia Clarotto nella lettera inviata ai coscritti della classe 2002 - è la Festa della Repubblica Italiana, giorno in cui ricordiamo con sentimento di appartenenza la scelta compiuta nel 1946, dopo la fine del fascismo e dell’esperienza monarchica, di far sorgere un’Italia libera, democratica, basata su fondamentali valori di dignità, di giustizia e di solidarietà. Orgogliosi di questa storia illuminata dalla Carta Costituzionale, consapevoli che il rapporto fra cittadino e istituzione inizia nella comunità locale, vogliamo condividere con i diciottenni questa festa nell’anno che apre alla loro vita la maggiore età. Tempo di nuove possibilità responsabili per la costruzione del loro avvenire come donne e uomini di domani, che entrano nella piazza degli adulti".

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori