Home / Tendenze / Finanziamenti regionali ai progetti culturali Uniud

Finanziamenti regionali ai progetti culturali Uniud

Cinque le iniziative finanziate e cui partecipa l’Università di Udine. L’Ateneo friulano al primo posto nella graduatoria delle attività di divulgazione della cultura umanistica con 'FilmForum'

Finanziamenti regionali ai progetti culturali Uniud

Sono positivi i risultati dell’Università di Udine ottenuti dalla partecipazione agli Avvisi ordinari sulla diffusione della Cultura - umanistica o scientifica - e agli Avvisi tematici ESOF o Creatività emessi dalla Regione Friuli Venezia Giulia. Le iniziative ammesse a finanziamento e che coinvolgono l’Università di Udine come capofila o partner sono complessivamente 5.

Considerata l’emergenza epidemiologica Covid-19, la Regione ha reso noto che, laddove gli organizzatori fossero costretti a modificare, spostare o annullare le manifestazioni, gli stessi potranno ottenere dal Servizio competente in materia di attività culturali e di sport l’assenso alla modifica del progetto finanziato.

Soddisfatto per i risultati ottenuti il delegato alla ricerca, Alessandro Gasparetto. «Gli esiti della valutazione regionale – dice Gasparetto - testimoniano la qualità dei progetti e delle attività culturali di cui il nostro Ateneo è promotore o partner, sia in termini di valore intrinseco che di rilevanza per il territorio regionale. In questo momento così difficile, è indubbiamente un bel segnale di positività. Inoltre, grazie alle decisioni assunte dalla Regione, che autorizza la proroga di attività collegate a tutti i progetti regionali vinti anche in passato e che sono attualmente ancora in corso – sottolinea il delegato - il nostro Ateneo potrà riprendere appena possibile le iniziative proposte, che risulteranno in tal modo particolarmente significative per la ripresa della vita sociale e culturale del territorio».


Per quanto riguarda le iniziative finanziate, l’Università di Udine si colloca, in qualità di capofila, al primo posto nella graduatoria delle attività di divulgazione della cultura umanistica, con un contributo di 25 mila euro per il progetto FilmForum – Ecologia dei media. Ambienti mediali, mondi materiali, territori della storia, presentato dal Dipartimento di Studi umanistici e del patrimonio culturale. Il tema della manifestazione di quest’anno sarà la storia dal Novecento alla contemporaneità, vista in chiave politica, storica e culturale Attiva sin dal 1994, FilmForum è una manifestazione di ricerca e divulgazione scientifica interdisciplinare che si svolge nei comuni di Udine, Gorizia e Pordenone, e si estende su più comuni del territorio grazie alla rete di Digital Storytelling Lab. Prevede un Convegno internazionale, una Scuola di alta formazione destinata a laureati magistrali e dottorandi, oltre a spettacoli audiovisivi e installazioni multimediali.

Sempre nell’ambito delle attività di divulgazione della cultura umanistica, l’Ateneo friulano è soggetto partner del Comune di Aquileia nel progetto #smARTradio: Terre dei Patriarchi tra Aquileia e Venezia, che ha ottenuto il finanziamento di 25 mila euro. Quest’anno il progetto si orienterà principalmente su testimonianze, reperti e oggetti culturali legati al Patriarcato di Aquileia e al suo rapporto con Grado e Gorizia. Il progetto nasce nel 2017 con l’obiettivo di raccontare il patrimonio umanistico e scientifico attraverso format audio e video smart, accessibili e adatti alle piattaforme social. Le scuole, i cittadini, i musei e molti altri soggetti sono parte attiva nella scelta dei contenuti da raccontare, diventando testimoni culturali.

Fra le iniziative finanziate in base agli Avvisi tematici, l’Università di Udine parteciperà come partner ad altri 3 progetti rispettivamente presentati dal Laboratorio dell’Immaginario Scientifico, dall’ Associazione Civica Accademia d’Arte Drammatica Nico Pepe e CSS, Teatro stabile di innovazione del Friuli Venezia Giulia.

In particolare, FameLab International All Stars. La scienza in 3 minuti, presentato dal Laboratorio dell’Immaginario Scientifico, ha ottenuto il primo posto in graduatoria, accedendo così a un contributo di 30 mila euro. L’iniziativa è stata ideata con FameLab Italia e ha lo scopo di riunire i migliori talenti della comunicazione scientifica fra quelli emersi negli ultimi anni nelle edizioni nazionali e internazionali di Famelab. Il progetto mira a creare un dibattito scientifico fra i giovani divulgatori finalizzato alla creazione di nuove modalità di comunicazione e all’avvio di nuove professionalità.

Zeus l’aquila e Prometeo è il progetto presentato dall’Associazione Civica Accademia d’Arte Drammatica Nico Pepe, che ha ottenuto il finanziamento di 30 mila euro. L’obiettivo è l’allestimento di uno spettacolo teatrale sulla sostenibilità ambientale ed energetica mediante la conoscenza e utilizzo di nuove tecnologie in un’ottica di economia circolare. Gli attori coinvolti sono giovani artisti capaci di rappresentare la generazione protagonista del futuro.

Il Teatro stabile di innovazione del Friuli Venezia Giulia ha ottenuto il contributo di 30 mila euro nell’Avviso ESOF con il I Misteri della Luce 1.0, progetto di teatro scientifico in Virtual Reality (VR). Con questa iniziativa si vuole affrontare il tema della Natura della luce, argomento didattico ritenuto dai proponenti fra i più complessi della fisica.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori