Home / Tendenze / Frecce Tricolori, da 60 anni un simbolo nei cieli del mondo

Frecce Tricolori, da 60 anni un simbolo nei cieli del mondo

A Rivolto, ultimo addestramento per la Pattuglia Acrobatica Nazionale che si prepara a festeggiare l'importante compleanno

"Vedere le Frecce Tricolori è sempre una gioia, ma oggi questo volo è anche un segnale di speranza. La Pattuglia acrobatica nazionale ci conferma che il Friuli Venezia Giulia è già pronto a ripartire". Piero Mauro Zanin, presidente del Consiglio regionale, ha vissuto con queste sensazioni l'ultimo volo di addestramento acrobatico di oggi all'aeroporto di Rivolto, aperto eccezionalmente a un migliaio di spettatori. Nell'occasione, è stata presentata la nuova livrea per celebrare i 60 anni della Pan e la nuova formazione.

Confermate le posizioni chiave di “Capo Formazione” (Pony 1), “1° Fanalino” (Pony 6) e “Solista” (Pony 10) rispettivamente al Maggiore Stefano Vit, al Maggiore Franco Paolo Marocco e al Maggiore Massimiliano Salvatore. Al termine della sua esperienza con la Pan invece il Magg. Emanuele Savani, impegnato in questi giorni nell’iter propedeutico allo svolgimento del suo prossimo impiego professionale. Novità della Formazione Pan per il 2021, il Capitano Alessandro Sommariva, ligure di Genova e pilota di Eurofighter proveniente dal 4° Stormo di Grosseto, base della Difesa Aerea; a lui sarà assegnata la posizione di Pony n° 9.

"Tutti si augurano - ha detto ancora Zanin, a margine dell'evento - che il progressivo allentarsi dell'emergenza sanitaria consenta alle Frecce di tornare presto ad esibirsi nei cieli di tutta Europa e anche nella nostra regione, dove le gesta dei piloti sono seguite con particolare attenzione e affetto".

La Pattuglia acrobatica è infatti un orgoglio per tutta l'Italia ma ha la sua "casa" in Friuli: "E noi - commenta il presidente - siamo felici di ospitarli qui a Rivolto, dove hanno lavorato con successo anche piloti e comandanti che provenivano dalle nostre terre. Si tratta dunque di un legame strettissimo, fraterno".

Zanin vede nelle Frecce il paradigma di quanto serve per quella che il presidente ha chiamato la terza ripartenza, dopo le ferite della guerra e del terremoto: "I loro valori - spiega - sono lo spirito di squadra, la lealtà e la compattezza: viaggiano uniti per portare il nome dell'Italia nel mondo. A queste caratteristiche aggiungono la capacità di innovare, di restare all'avanguardia sul piano della tecnologia. E anche di questo ci sarà grande bisogno nel prossimo futuro post-pandemia".

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori