Home / Tendenze / Il 'Leopardi-Majorana' si prapara alla notte dei classici

Il 'Leopardi-Majorana' si prapara alla notte dei classici

Per festeggiare il mezzo secolo, il liceo di Pordenone dà vita a una festa venerdì 15 gennaio dalle 18 alle 24. Presentazione anche di un libro ricordo

Il \u0027Leopardi-Majorana\u0027 si prapara alla notte dei classici

Il liceo 'Leopardi-Majorana' di Pordenone si prepara a una notatta di festa per celebrare il traguardo del mezzo secolo. La sede centrale della scuola sarà aperta, in piazza Maestri del lavoro, dal pomeriggio fino a notte inoltrata, per accogliere studenti, genitori, insegnanti, cittadini, curiosi di conoscere il ricco programma proposto, che prevede incontri, conferenze, giochi, prove pratiche, musica, degustazioni, e .. tanto altro. per il secondo anno, la scuola aderisce così alla 'Notte dei classici', appuntamento ideato a livello nazionale.

Precedentemente, dalle 16 alle 18, presso l’adiacente Aula Magna di Cinemazero, si terrà la seconda puntata dei festeggiamenti per i primi 50 anni del Liceo Classico Statale, dopo il primo appuntamento realizzato a dicembre alla presenza dell’onorevole Luigi Berlinguer. Sarà dato spazio ai ricordi e alle testimonianze di quanti, studenti e insegnanti, hanno fatto la storia di questo indirizzo di studi. Inoltre, sarà presentato il libro “Una scuola di persone”, realizzato per l’occasione raccogliendo i contributi di tanti testimoni di oggi e di ieri.

La storia della scuola

Un “Liceo-Ginnasio Comunale” viene legalmente riconosciuto a Pordenone il 16 giugno 1948. E’ una scuola che, per una quindicina d’anni, trova spazi nel centro storico della città, arrivando ad avere un centinaio di allievi. Il piccolo Collegio docenti è guidato, per anni, dalla prof.ssa Pederzani in qualità di Preside incaricato.
Nel 1965 il liceo diventa statale ed è collocato in piazza della Motta. A dirigerlo, per anni, è il prof. Rizzolatti, cui seguiranno, negli anni Settanta, il prof. Rosa Bian, la prof.ssa Londero e il prof. Luminoso.
Cresciuto fino a tre sezioni il Liceo viene denominato “Giacomo-Leopardi” ed è trasferito in piazza Maestri del Lavoro, che è ancora oggi la nostra sede centrale. Da allora il numero degli allievi cresce notevolmente per cui vi é l’esigenza di trovare spazi nuovi e di attivare nuove sedi.
Alla fine degli anni Ottanta diventa preside il prof. Chiarotto e il nostro liceo si apre maggiormente al territorio stabilendo contatti con varie realtà locali con cui ancora oggi collaboriamo per la realizzazione di attività culturali e formative. Inoltre, si organizzano vari eventi culturali anche di alto livello, rivolti all’intera comunità.
Nel 1998/99 il Liceo Classico “Giacomo Leopardi” si fonde con il Liceo Scientifico “Ettore Majorana” divenuto autonomo rispetto alla sede di San Vito al Tagliamento. Negli anni successivi il nuovo “Leopardi-Majorana” assume il suo attuale carattere, sottolineandone l’unicità con la formula “Tre Licei in uno” (Classico, Scientifico, Sociopsicopedagogico).
Dopo la riforma delle scuole secondarie di secondo grado, l’indirizzo Sociopsicopedagogico è stato sostituito dall’attuale Liceo delle Scienze Umane.
Dall’anno scolastico 2010-2011 ha assunto la dirigenza la prof.ssa Teresa Tassan Viol.  Oggi la nostra scuola, pur consolidando le buone pratiche del passato, cerca di migliorare ulteriormente la propria offerta formativa accogliendo le sfide del presente.

 

 

 

Articoli correlati
0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori