Home / Tendenze / Il Circolo Brandl di Turriaco in assemblea

Il Circolo Brandl di Turriaco in assemblea

Il sodalizio da trent'anni è impegnato nella salvaguardia della storia, della cultura e delle tradizioni bisiache

Il Circolo Brandl di Turriaco in assemblea

Venerdì 31 gennaio a partire dalle 18 presso l'Oratorio don Bruno Cargnel di Turriaco si svolgerà l'Assemblea ordinaria dei Soci del Circolo culturale e ricreativo don Eugenio Brandl di Turriaco. Si tratta di uno dei momenti più istituzionali dell'anno in cui i soci sono chiamati ad approvare il consuntivo dell'anno appena concluso e ad approvare o ad aggiornare ciò che il direttivo propone per il 2020.

Per l'anno appena iniziato troveranno sicuramente spazio gli eventi ormai canonizzati, come il Seimo, la Gara del Tiro a l'ou, il Campo estivo, le attività teatrali e ad esse saranno affiancate anche altre iniziative ricche d'interesse per un sodalizio che, proprio nello scorso dicembre, ha compiuto i suoi primi trent'anni dalla Fondazione.

Le varie iniziative che verranno proposte per questo 2020 saranno sempre legate alla promozione della cultura e della storia locale in tutte le sue sfaccettature, nonché dedicate alla formazione e ricreazione in ambito giovanile. Oltre al Calandario dei paesi bisiachi, per il quale si sta già lavorando, proprio a breve sarà presentato il libro dei Zughi bisiachi curato da Alberto Vittorio Spanghero e illustrato con maestria dai ragazzi del Liceo Artistico goriziano. Teatro, tecnologia, arte, musica, storia e tradizioni popolari saranno i pilastri su cui ruoterà l'attività del sodalizio turriachese che intende dedicare alla comunità tutta un anno all'insegna della cultura e della ricreazione partendo da una stretta collaborazione con le realtà scolastiche locali, senza dimenticare l'attività culturale in senso stretto che, ormai da un trentennio, vede il Brandl impegnato nella tutela e promozione dell'arte, della parlata locale, della storia e delle tradizioni.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori