Home / Tendenze / Il comune di Grado aggiusta l'orologio del campanile di Sant'Eufemia

Il comune di Grado aggiusta l'orologio del campanile di Sant'Eufemia

Incarico affidato alla Solari di Ovaro per far battere nuovamente l'ora giusta

Il comune di Grado aggiusta l\u0027orologio del campanile di Sant\u0027Eufemia

Da settimane l’orologio del campanile della Basilica di Sant’Eufemia sta facendo discutere, anche sui social, la comunità gradese. Per qualche motivo tecnico, dovuto forse all’usura del tempo o a qualche sbalzo di corrente durante un temporale, il meccanismo dell’orologio ha cominciato a segnare un’ora differente da quella reale, battendo anche le ore sulle ottocentesche campane fuori orario. Ad accorgersene numerosi cittadini che hanno segnalato alle varie autorità l’anomalia. Anomalia corretta grazie ad alcuni volontari della parrocchia quasi subito per quanto riguarda il battito delle ore, ritornato normale il giorno seguente la scoperta del guasto. Ma non è stato così semplice per le lancette, ancora fuori fase e che segnano, tutt’oggi, un’ora e tre quarti in più rispetto al tempo.

Così l’amministrazione comunale ha deciso di farsi carico, visto anche il servizio pubblico che lo stesso orologio svolge durante le ore del giorno e della notte per scandire il tempo, della manutenzione straordinaria dell’orologio. A svolgere l’importante compito sarà la ditta Solari Roberto di Ovaro che da decenni segue numerose realtà simili in tutto il territorio regionale e non solo, per un costo di 893,04 euro. Nello specifico si tratterà di rimuovere il vecchio movimento, svincolandolo dalle trasmissioni, e sostituirlo con uno nuovo che verrà a sua volta collegato alle trasmissioni e all’impianto elettrico per poter funzionare. Ovviamente saranno necessarie alcune giornate di lavoro per poter risistemare il meccanismo e poterlo avviare alla perfezione. Così anche l’antico campanile di Grado potrà tornare a scandire non solo la vita religiosa della comunità gradese ma anche quella civile con il rintocco delle ore

0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori