Home / Tendenze / Il Diacono di Cividale presenta le proprie scuole

Il Diacono di Cividale presenta le proprie scuole

Porte aperte il 15 e 16 dicembre. Alla primaria lettori di madrelingua inglese dall’Australia

Il Diacono di Cividale presenta le proprie scuole

Il Convitto Nazionale 'Paolo Diacono' di Cividale rinnova l'appuntamento con "Scuola aperta" nelle giornate del 15 e 16 dicembre. Per conoscere l’offerta formativa della scuola primaria e della secondaria di I grado, l’appuntamento è per sabato 15 dicembre rispettivamente alle 10.30 e alle 15 presso la sede centrale del Convitto, in piazzetta Chiarottini a Cividale. Per i giovani che si trovano a scegliere la scuola superiore e per le loro famiglie, l’appuntamento è invece domenica 16 dicembre alle 10.30 nelle rispettive sedi dei licei: Liceo Scientifico interno al Convitto (p.tta Chiarottini 8, Cividale); Liceo Linguistico e Liceo Scienze Umane a San Pietro al Natisone; Liceo Classico, Foro Giulio Cesare, Cividale.

Il rettore, i docenti, gli educatori e gli studenti saranno a disposizione dei giovani e delle famiglie per illustrare caratteristiche, obiettivi e metodologie didattiche delle scuole, per presentare le numerose opportunità formative che il Convitto garantisce ai suoi alunni - soprattutto nell’ambito delle relazioni internazionali - nonché per proporre attività laboratoriali.

Caratterizzato da una forte vocazione internazionale, il Convitto promuove un'offerta formativa che punta sul potenziamento linguistico sviluppato fin dalla scuola primaria con lettori di madrelingua inglese. In virtù di un doppio accordo siglato dal Rettore del CNPD Patrizia Pavatti con l’Australia – nello specifico con la Griffith University di Brisbane e con il Coasit di Sidney - ogni anno vengono inviati al Convitto lettori madrelingua che formano ed educano i giovanissimi all’apprendimento della lingua inglese attraverso attività ludiche, motorie e contenuti di ambiti disciplinari. Nella primaria sono stati inoltre inseriti nuovi nuovi percorsi di coding e calcolo computazionale.

Il valore aggiunto dei quattro licei è dato dai numerosi progetti e scambi con l'estero (oltre ai Paesi dell’Unione Europea, anche verso Australia, Russia e Argentina), finalizzati non solo a potenziare la formazione degli alunni ma anche a garantire una preparazione sempre aggiornata del corpo docente. A conferma dell’elevato valore attribuito alla preparazione linguistica, il liceo Linguistico di San Pietro al Natisone è uno dei due istituti a livello regionale che propone il russo come lingua curricolare. Oltre al potenziamento della didattica CLIL (Content and Language Integrated Learning), un ulteriore servizio importante che accomuna i licei è la possibilità per i ragazzi di risiedere in Convitto e di essere accompagnati da educatori specializzati nell'esecuzione dei compiti e nello studio.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori